Spesa con lo sconto usando borracce e food bags riutilizzabili in 3 negozi di Ravenna

Parte a Ravenna il progetto no packaging dell’associazione Verde Blu. Da oggi puoi è possibile dire no ai contenitori monouso e contribuire alla riduzione della plastica con uno sconto sull’acquisto di cibo e bevande, facendo uso di borraccia, posate, food bags riutilizzabili.

L’associazione socio-ambientale Verde Blu, in accordo con l’Assessorato all’Ambiente e l’ASL di Ravenna, ha strutturato un progetto che consente ai consumatori di recarsi presso gli esercenti aderenti al programma, acquistando i prodotti senza servirsi dell’imballaggio “usa e getta”, ma semplicemente utilizzando i propri contenitori.

I primi sostenitori dell’iniziativa, che hanno aderito con grande entusiasmo al progetto, sono “Rosetti La frutta nel cuore” (Via IV Novembre, 47), “La Reverie” (Via Mura di San Vitale 11), “Ceccolini Bio” (Via Massimo D’Azeglio, 3/C) dove è già possibile ricevere uno sconto sui prodotti scegliendo di non utilizzare i contenitori monouso.

rosetti

Sarà possibile fare uso dei personali recipienti purché posseggano alcuni requisiti: contenitori alimentari non “usa e getta”, puliti e asciutti. In alternativa si potrà far uso di set di contenitori totalmente riciclabili e riutilizzabili che saranno messi a disposizione dei clienti da alcuni commercianti. Per aderire al progetto sarà necessario compilare un modulo di “assunzione rischi igiene degli alimenti e nutrizione” distribuito dagli esercenti stessi.

ceccolini

Nell’anno in cui l’Europa ha annunciato l’abbandono definitivo della plastica “usa e getta” dalle abitudini dei suoi cittadini entro il 2021, Verde Blu, l’associazione ravennate che da quest’anno promuove la sensibilizzazione sulle tematiche ambientali ma anche azioni concrete sul territorio, ha deciso così di anticipare i tempi guardando al passato, quando acquistare e consumare cibo sfuso era la normalità.

la reverie

Cresce infatti la convinzione che ogni individuo possa incidere sull’ambiente e le persone, sempre più spesso, adottando uno stile di vita attento e rispettoso. Rinunciare al packaging è un vantaggio in termini sia ambientali che economici poiché limitando gli imballaggi diminuiscono i costi di produzione e del successivo smaltimento. La soluzione trovata è quella di promuovere una cultura packaging-free.

Gli esercizi che desiderano aderire all’iniziativa potranno contattare via email l’associazione Verde Blu (verdebluassociazione@gmail.com) che aggiornerà costantemente l’elenco dei punti vendita che sostengono il progetto “packaging free”.