Quantcast

Lotta alla plastica: UIL FPL Ravenna regala borracce in alluminio ai suoi delegati

Nell’ambito della campagna di informazione e sensibilizzazione sulla limitazione dell’uso della plastica, la UIL FPL di Ravenna intende contribuire con un primo passo, non solo simbolico. I delegati, nel mese di febbraio, distribuiranno capillarmente a tutti gli iscritti alla UIL FPL di Ravenna una borraccia di alluminio.
“Sensibilizzare tutti coloro che intendono contribuire ad una diversa prospettiva sui temi ambientali – affermano da UIL FPL di Ravenna – passa anche attraverso i piccoli gesti quotidiani, come quello rappresentato dall’utilizzo di una borraccia di alluminio al posto delle tradizionali bottigliette d’acqua. La stessa Regione E-R, nello scorso mese di novembre ha presentato il piano “PLASTIC FREE” con lo scopo di ridurre e superare l’utilizzo della plastica e questo ci fa ben sperare sulla volontà dei datori di lavoro, pubblici e privati, di collocare nei luoghi di lavoro, ad esempio, distributori d’acqua per contenere il consumo della plastica monouso.”

“Tra le azioni previste vi saranno infatti possibilità di riconoscimenti ed incentivi per tutte le realtà che dimostreranno sensibilità nella sostituzione della plastica monouso con prodotti riciclabili e riutilizzabili. In questa ottica – aggiunge UIL FPL – chiediamo alle direzioni di Enti Pubblici, Aziende Sanitarie Locali e datori di lavoro privati di dare un segnale concreto attraverso la capillare collocazione di dispenser d’acqua affinché tutti coloro che vorranno utilizzare una propria bottiglia oborraccia, lo possano fare senza particolari disagi, spesso infatti è la “comodità” che induce comportamenti quotidiani che non sempre sono però orientati alle migliori prospettive. Con buone pratiche e piccoli gesti si contribuisce ad accrescere la sensibilità nel voler contrastare un mondo ed un modo di fare che consegnerà un difficile futuro ai nostri figli, i quali hanno già dimostrato una straordinaria sensibilità al tema”.

 

 

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RavennaNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Bugo

    Dovrebbero anche essere “informati e sensibilizzati” i sindaci delle città dove ci sono fontane chiuse o assenti, che costringono anche chi NON VUOLE andare ad acquistare le bottigliette di plastica al bar, alimentando il commercio! Perciò che si dessero una mossa a riaprire o a metter su nuove fontanelle!