Siglato accordo per vendita mascherine a prezzo controllato: le farmacie aderenti in provincia di Ravenna

Ecco dove trovarle al prezzo di 1,50 Euro

Ravenna Farmacie, l’Ordine dei Farmacisti della Provincia di Ravenna e Federfarma, hanno sottoscritto un accordo con l’obiettivo di offrire a un prezzo controllato le mascherine chirurgiche, disponibili in un numero molto rilevante di farmacie, sia pubbliche che private (sotto, l’elenco completo delle farmacie aderenti). Vista la necessità di distribuzione dei dispositivi in una quantità tale da garantire la continuità della fornitura, Ravenna Farmacie si è attrezzata per acquisire un numero rilevante di mascherine, che fornisce a tutte le farmacie private che hanno aderito all’accordo e che sono vendute ad un prezzo di 1,50 euro l’una “con l’obiettivo – spiegano da Ravenna Farmacie – di poterlo abbassare nei prossimi giorni in relazione ai costi di reperimento”. La convenzione prevede anche che le mascherine siano vendute allo stesso prezzo in tutte le farmacie, pubbliche o private.

“In queste settimane di emergenza – ha commentato in proposito il sindaco di Ravenna, Michele de Pascale -, in cui la sicurezza dei cittadini è ovviamente una delle priorità assolute, il ruolo dei farmacisti è stato ed è sempre più cruciale. I farmacisti e tutti coloro che lavorano all’interno delle farmacie, come altri operatori sanitari, sono in prima linea ormai da due mesi: per consegnare farmaci e dispositivi di sicurezza, naturalmente, ma anche per consigliare gli utenti, ascoltarne le richieste, cercare di soddisfarle in ogni maniera”.

“La vicenda delle mascherine è emblematica – aggiunge -. Dimostra intanto l’impegno di Ravenna Farmacie per reperire i dispositivi anche su mercati lontani, come quello cinese, e farne arrivare in provincia quantitativi massicci a prezzi ragionevoli. Voglio rimarcare da un lato il ruolo che un soggetto qualificato a controllo pubblico può svolgere in questo settore, e del pari la costante e concreta collaborazione fra le farmacie pubbliche e quelle private. Sottolineo l’accordo positivo tra Ravenna Farmacie, Ordine dei Farmacisti e Federfarma, che ha coinvolto la stragrande maggioranza delle farmacie private della provincia, per consentire una risposta puntuale alla richiesta di mascherine chirurgiche. Tutte le farmacie aderenti si sono impegnate a contenere al minimo il prezzo delle mascherine e a mantenerlo uguale o ridurlo nel tempo in base alle condizioni del mercato”.

“In questi tempi dolorosi e difficili – conclude il sindaco -, dal nostro territorio arrivano quotidianamente attestazioni d’impegno nella ricerca di soluzioni che mettono al primo posto la necessità di dare risposte concrete ai bisogni delle persone. Il comportamento mostrato dai farmacisti e dalle farmaciste ne è una delle tante dimostrazioni. Ne sono orgoglioso e vorrei estendere loro il mio ringraziamento”.

Ecco le farmacie aderenti:

farmacie

farmacie

farmacie

E anche le seguenti:

FAENZA, FARMACIA COMUNALE N.1 – LAGHI

FAENZA, FARMACIA COMUNALE N.2 – MARCONI

FAENZA, FARMACIA COMUNALE N.3 – FORLIVESE

LUGO, FARMACIA COMUNALE N.1 – VIA PROVINCIALE FELISIO

LUGO, FARMACIA COMUNALE N.2 – VIA DI GIU

LUGO, FARMACIA COMUNALE N.3 – VIA DE BROZZI

CASTEL BOLOGNESE, FARMACIA COMUNALE DEL BORGO

 

 

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RavennaNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da M

    Buongiorno, sarebbe auspicabile però se la farmacia comunale principale di Ravenna una mascherina chirurgica monouso costa 1,5 euro credo ci sia qualcosa che non va.
    Fino a pochi giorni fa si trovavano a 0.80 – 0.90 centesimi non in farmacia…
    Come al solito ci rimetterà il povero cittadino che dovrà acquistare quello che rimane al prezzo maggiorato…mahh!!!

  2. Scritto da zannlor

    Se c’è un accordo per un prezzo comune logica vorrebbe che il prezzo sia comunicato pubblicamente in modo che l’utente possa sapere se effettivamente l’esercente sta applicando o meno il prezzo stabilito. Non mi sembra di vedere il prezzo nell’articolo!!

  3. Scritto da Maria

    Prezzo mascherine con IVA al 22%.

  4. Scritto da Gianni C.

    Quando l’uso sara’ reso obbligatorio le forze dell’ordine controlleranno le persone per la strada? Se le mascherine indossate sono a norma o magari utilizzate da mesi e, quindi, non funzionanti al fine di prevenire il contagio!!??

  5. Scritto da Cittadino inc..to

    Alla coop e conad..a giorni.. al costo di €.0,80.

  6. Scritto da Mirko

    Direi che a quel prezzo le mascherine consigliate monouso diventeranno sicuramente pluri riuso, per cui l efficacia del DPI si ridurrà a zero….mi sembra un assurdità pensare di obbligare la gente all’ aperto ad indossarle, quando basta a detta di tanti esperti mantenere le distanze minime per evitare di contrarre i virus…mi viene da pensare che il business vince sempre

  7. Scritto da MAURO

    Buon pomeriggio.. VERGOGNOSO che si speculi anche in questo momento e nelle mascherine. Dovrebbero costare meno che in altri posti. Sembra che ci facciano un favore a venderle ad 1.50. Spero che come me la gente non si dimentichi di questi comportamenti soprattutto con tante famiglie in difficoltà..

  8. Scritto da ST

    Visto che costano, e quando sarebbero da buttare possono essere più dannose che utili, almeno cerchiamo di utilizzarle con intelligenza: non all’aperto e lontano da altre persone, non nella propria auto quando si è soli, non in ufficio se non si hanno altre persone attorno e si può arieggiare il locale.

  9. Scritto da Demo

    Come al solito! Sono tutti uguali, ogni occasione è buona per far soldi (perchè i soldi sono l’unica cosa che conta, in questa “società”). Un oggetto essenziale ( a loro dire) per la salute generale, invece di fornirlo gratuitamente, come sarebbe giusto ( a mio modesto avviso) per chi paga le tasse (nelle tasse dovrebbe essere compresa anche la Sanità o mi sbaglio?) ce le fanno pagare e al triplo del loro costo di produzione.
    E poi almeno controllassero che non ci siano i soliti furbi che, potendolo fare, ne fanno incetta.
    Mala tempora currunt.

  10. Scritto da Simone

    Qualsiasi dentista potrà confermare che il prezzo delle mascherine chirurgiche era – pre virus – di 0,20 euro l’una. Fate un po’ i conti su chi ci lucra.

  11. Scritto da Marco

    Dovrebbero costare al massimo 50 centesimi….

  12. Scritto da gio

    Si dovrebbero VERGOGNARE! Su internet per 17€ ne danno 50! Altro che prezzo CALMIERATO!!!!