Quantcast

Ausl Romagna pianifica graduale riavvio delle attività non urgenti, sospese per Covid-19

Dall’Ausl Romagna informano che l’azienda sanitari sta predisponendo, in coerenza con le relative indicazioni regionali, la pianificazione per il graduale riavvio delle attività non urgenti che erano state sospese a seguito dell’epidemia da Covid 19. Tale gradualità farà sì che, secondo le indicazioni regionali, alcune attività – in particolare quelle chirurgiche e alcune ambulatoriali per pazienti il cui quadro clinico, sebbene non urgente, sia prioritario – riprendano in tempi più rapidi: i pazienti di queste attività verranno ricontattati direttamente dall’Azienda. Per le altre attività, spiegano dall’azienda, i tempi di ripresa saranno maggiormente graduati al fine di contemperare, nella maniera più equilibrata possibile, la necessità di assoluta sicurezza negli accessi alle strutture sanitarie (per non favorire un nuovo innalzamento di contagi) con le esigenze sanitarie della cittadinanza, sebbene procrastinabili. Sarà cura dell’Azienda, così come ha fatto in occasione delle sospensioni, comunicare puntualmente la ripresa di ogni singolo servizio con le relative modalità ed orari.

Sul fronte della ripresa dell’attività ambulatoriale e territoriale, continuano dall’Ausl, sarà posto particolare riguardo ai pazienti con patologie croniche o rare. Al momento tale attività resta inoltre riservata ai cittadini emiliano – romagnoli mentre restano sospese le visite di idoneità sportiva per l’attività agonisticaSul fronte delle vaccinazioni si ripartirà col calendario vaccinale regionale per l’infanzia e vi sarà una graduale ripresa anche delle vaccinazioni per adulti, a partire dai portatori di malattie croniche. Riprenderà con gradualità anche l’attività legata agli screening oncologici.  Gli utenti di queste prestazioni saranno comunque ricontattati direttamente dall’Azienda.

Fino ad allora resta valido l’attuale assetto, “per cui – dichiarano dall’azienda – si invita la cittadinanza a non recarsi agli sportelli Cup o ad altri sportelli aziendali visto che l’accesso è previsto su prenotazione; per prenotare o chiedere informazioni utilizzare il Cuptel (numero verde 800002255) e se proprio si reputa indispensabile recarsi ad uno sportello, anche per pratiche amministrative come ad esempio “Scelta revoca del medico di famiglia o altro”, si suggerisce di contattare preventivamente il servizio (i numeri si trovano sul sito aziendale www.auslromagna.it e in particolare quelli dei cup sono al seguente link: https://www.auslromagna.it/luoghi/mappa-sportelli-cup/sportelli-cup ). Si ricorda infine che lo strumento più efficace per il rapporto con il proprio medico di base, per avere le ricette per i farmaci, per prenotare le visite, per pagare e per avere gli esiti è il Fascicolo Sanitario elettronico come app o accesso al proprio sito le cui credenziali possono essere richieste anche da casa (https://www.auslromagna.it/servizi-on-line/fse-fascicolo-sanitario-elettronico )”.
 

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RavennaNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Boccaccio

    Ummmm! Provate a chiamare il servizio “Scelta revoca del medico di famiglia o altro” di Ravenna, accesso telefonico di una sola ora al giorno dove o non risponde alcuno o trovi sempre occupato. Migliorabile, molto migliorabile.