Quantcast

Sinistra per Lugo per l’Umberto I: progettare nuove strutture e assumere personale medico

Sinistra per Lugo, forza politica di maggioranza, prende posizione sul futuro dell’Ospedale Umberto 1° di Lugo, chiedendo che, dopo le dichiarazioni del Presidente della Regione Stefano Bonaccini, riparta immediatamente la progettazione di nuove strutture e la messa a bando di concorsi per la copertura di ruoli apicali e per l’assunzione di personale medico ed infermieristico.

“Occorre finalmente rimuovere la cronica carenza di personale che, già da molto tempo prima della pandemia di Coronavirus, aveva causato gravi difficoltà alla piena funzionalità dei principali reparti di cura dell’Ospedale lughese – dichiara Armando Menichelli portavoce di Sinistra per Lugo -. Affinché l’impegno di dare nuova linfa all’Ospedale lughese abbia un riscontro tangibile, occorre progettare e realizzare la separazione a compartimenti stagni tra reparti storici e funzioni di H Covid. Ciò vale in primo luogo per il servizio di rianimazione, che non può essere condiviso per funzioni Covid e funzioni di carattere generale”.

“Con un bacino di oltre 100.000 abitanti e un tasso di invecchiamento della popolazione tra i più elevati della regione, l’Ospedale lughese deve vedere ripristinati i reparti e gli organici medici ed infermieristici, al fine di avere quel servizio qualitativo di rilievo proprio di un Ospedale di prossimità, che i cittadini meritano” – prosegue -. Questa emergenza ha fatto emergere una realtà:  la sanità pubblica dovrà essere alimentata per salvare vite umane e non tagliata per quadrare bilanci”.