Quantcast

Cani in spiaggia: da sabato 30 maggio disponibili sei aree di libero accesso nei lidi ravennati

 L’ordinanza anticipa di 15 giorni l’utilizzo rispetto al 2019.

Novità per quanto riguarda l’ordinanza per l’accesso ai cani in spiaggia, in apposite aree: si parte sabato 30 maggio, in anticipo di 15 giorni rispetto a quella emessa lo scorso anno, e si dispone che da ora in avanti, a partire dal 2021, sarà possibile portare i propri cani in spiaggia dal sabato che precede la celebrazione della Pasqua all’ultima domenica di ottobre. In pratica un’integrazione dell’ordinanza emessa il 4 giugno 2019 che allinea l’utilizzo delle aree cani con la durata della stagione balneare estiva prevista dall’ordinanza della Regione Emilia-Romagna.

Quest’anno, a causa dell’emergenza Covid-19, la stagione balneare è iniziata il 23 maggio e appena una settimana dopo è già possibile portare in spiaggia i propri amici a quattro zampe nelle sei aree che il Comune ha predisposto, le stesse dell’anno scorso: Marina di Ravenna, nel tratto di spiaggia libera di 80 metri adiacente al lato nord dello stabilimento balneare Ruvido; Casalborsetti, nel tratto di spiaggia libera della lunghezza di circa 70 metri a sud dello stabilimento balneare Overbeach; Marina Romea nel tratto di spiaggia libera di 100 metri circa, tra i campeggi Reno e Romea; Lido Adriano, nel tratto di 80 metri circa a nord dello stabilimento balneare Oasi; Lido di Classe nel tratto di spiaggia libera, a nord della scogliera, trasversale alla foce del fiume Savio; Lido di Savio nel tratto di spiaggia libera della lunghezza di 40 metri a sud della scogliera, trasversale alla foce del fiume Savio.

“Dopo le positive esperienze degli anni scorsi – dichiara l’assessore al Turismo Giacomo Costantini – abbiamo deciso di apportare queste significative novità, a cui si aggiunge una nuova cartellonistica informativa con il coordinamento della Cooperativa bagnini, consentendo a turisti e cittadini di godere del mare in compagnia dei loro cani nel rispetto delle regole, a maggior ragione in questo particolare periodo di convivenza con il Coronavirus. Siamo convinti che ci sarà armonia e buona convivenza con gli altri ospiti che frequentano le nostre spiagge inserite in un importante contesto naturalistico. A questa offerta si aggiungeranno, come negli ultimi anni, gli stabilimenti balneari che decideranno di mettere a disposizione zone adeguate e per le quali stanno già arrivando le Scia, segnalazione certificata di inizio attività”.

L’ordinanza stabilisce che l’utilizzo delle aree cani è consentito normalmente dall’alba al tramonto. Inoltre, l’accesso e la fruizione delle aree cani è consentito nel rispetto delle linee guida del “Protocollo di regolamentazione delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus Covid-19 in relazione allo svolgimento in sicurezza degli stabilimenti balneari e delle spiagge in Emilia-Romagna”.

Qui http://www.turismo.ra.it/ita/Divertimento-e-relax/Sulla-spiaggia/Servizi-di-spiaggia/In-vacanza-con-fido  la pagina dedicata “In vacanza con fido” di Ravenna Tourism del Comune con le descrizioni delle spiagge libere e una mappa in continuo aggiornamento degli stabilimenti balneari che predisporranno aree attrezzate per consentire l’accesso agli animali domestici e offrire ai loro padroni alcuni servizi dedicati. Inoltre, sono indicate alcune prescrizioni volte a tutelare lo stato di salute dei cani e garantire una corretta convivenza e sicurezza tra le persone e gli animali che frequentano la spiaggia libera.

 

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RavennaNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Gianni C.

    Il cane anche in queste aree riservate deve rimanere al guinzaglio?

  2. Scritto da armando

    Leggo, con soddisfazione, che la zona di Lido di Dante, non è compresa NELLA LISTA DOVE SI POSSONO PORTARE I CANI.- Segnalo, comunque ce ne fosse bisono, negli ultimi giorni, nella spiaggia libera ci sono moltissimi cani, anche senza guinzaglio.- Spero e mi auguro che i controlli sia per il distanziamento, che per questi, ci siano anche in questo lembo di spiaggia, dimenticato da tutti.-L’esempio di ieri del cane di casa,che ha aggredito le due bambine, sia di monito a chi si sente padrone di portare questi bimbi a 4 zampe, ovunque !!! Grazie

  3. Scritto da mauro56

    non e marina romea!trattasi ancora di casalborsetti…….casalborsetti la spiaggia dei cani……….

  4. Scritto da Francesco

    Bravo Armando
    Francesco

  5. Scritto da obezio

    Cani in spiaggia? il più alto senso di inciviltà. Bambini e adulti costretti a calpestare escrementi liquidi o solidi. E’ vero che sono aree limitate, ma se apri una falla poi tutti si sentono autorizzati ad andare dappertutto col proprio cane, come già accade. Oltretutto caldo e sabbia bollente non si addicono alla salute del cane.Pessimo provvedimento della giunta comunale o della capitaneria di porto.

  6. Scritto da hoscrittogiocondo

    @Gianni C: assolutamente si. Guinzaglio corto (anche in acqua) e ovviamente, obbligo di raccolta dei bisognini.
    @armando, francesco e obezio: soliti commenti di tutti gli anni, solita pessima figura. Comunque il mio cane ha detto che fintanto che in spiaggia andate voi lui non viene, dice che è meglio non mescolarsi con gente che sporca ovunque e fa pipì in acqua….

  7. Scritto da armando

    çhoscrittogiocondo: grazie, e se lei non viene in spiaggia dove è vietato, con il suo cane, ne siamo felici.- ci sono le zone dove lo puo’ portare, quindi….nessuna lamentela !!!Soliti commenti tutti gli anni ?? certo, perche’ tutti gli anni i proprietari dei cani sono sempre gli stessi e non sempre rispettano le regole, TUTTI GLI ANNI e SEMPRE.- Grazie

  8. Scritto da Gianni C.

    @ hoscrittogiocondo: Grazie. Congratulazione, Lei ha un cane intelligentissimo. Invece, tutti gli altri (quadrupedi) , purtroppo , assomigliano ai proprietari.:-)) P.S.: anche in tempo di coronavirus si puo’ orinare in acqua? Le preposte autorita’ dovrebbero vietarlo e controllare chi non rispetta il divieto. E sanzionarlo.

  9. Scritto da patrizia

    Intanto cani ovunque, come tutte le estati e anche peggio. Adesso tireranno fuori anche la scusa che c’è stato il lockdown e i cani hanno bisogno di “sgambare”.

  10. Scritto da marco

    Ma bene. Ampliamo le aree cani e tagliamo pure i pochi tratti di spiaggia libera residua per darli a i cani che ovviamente non fanno pipi, non fanno popo e stanno buoni buoni sotto gli ombrelloni. In 50 anni i cani non sono mai andati al mare e adesso è tutta una cagnara. Andiamo avanti così e la gente comincerà a dare di matto …

  11. Scritto da hoscrittogiocondo

    Siete solo una massa di egoisti; sareste capaci di sterminare anche tutta la fauna acquatica solo perché, mentre cerca di vivere in mezzo alla plastica e a tutte le altre porcherie che gettate a mare, si permette di fare cacca e pipì.
    Spargete rifiuti ovunque, bottiglie di plastica, filtri e pacchetti di sigarette, pannolini, preservativi, scatolame vario, fazzolettini, incarti del gelato, andate a mollo a fare i vostri bisogni, però il problema sono i cani.

    Siete patetici.

  12. Scritto da obezio

    @hoscrittogiocondo, patetico sarà Lei, oltretutto ha messo in campo un campionario di bestialità assai poco intelligente per nulla in tema che è in discussione. Comunque se non viene in spiaggia col suo “amico” ci fa un gran piacere, fossero tutti come lei. Invece ci toccherà sopportare padroni maleducati e cani puzzolenti.

    Stia a casa mi raccomando.

  13. Scritto da hoscrittogiocondo

    Caro obezio, mi sono semplicemente adeguato agli interlocutori.
    Si diverta in spiaggia e mi raccomando si ricordi di raccogliere tutta la sua immondizia prima di tornare a casa.