Rigenerazione urbana. Il sindaco de Pascale: “Non sprechiamo l’occasione del decreto Semplificazioni”

“Mi preoccupa molto – dichiara il sindaco di Ravenna Michele de Pascale – la sorte che rischia di subire una parte assai importante del decreto Semplificazioni, erroneamente definita un condono edilizio quando invece si tratta di una straordinaria opportunità di rigenerazione e riqualificazione del patrimonio esistente, che potrebbe essere ulteriormente favorita dai nuovi incentivi previsti dal decreto Rilancio”.

Quella del condono – avanza de Pascale – è una vergognosa mistificazione. Non stiamo parlando di sanare immobili abusivi, ma di superare difformità e incongruenze, per raggiungere condizioni normative che consentano la realizzazione di interventi diffusi di recupero e qualificazione del patrimonio edilizio esistente e lo sviluppo di più ampi processi di rigenerazione urbana. Stiamo parlando di rigenerare e mettere in sicurezza – dal punto di vista dell’impiantistica e dell’antisismica – invece che espandere consumando suolo, di promuovere il risparmio energetico e l’accessibilità agli immobili abbattendo le barriere architettoniche”.

Questa strada in Emilia Romagna e a Ravenna è già stata intrapresa da tempo, con risultati positivi. E come ha detto Stefano Bonaccini, in qualità di presidente della Conferenza Stato Regioni, le Regioni e gli enti locali non hanno mai chiesto un condono edilizio, ma interventi finalizzati a snellire le procedure e semplificare le autorizzazioni – conclude de Pascale. – Ora, non è troppo tardi, per riprendere in mano la discussione, sgombrarla da qualsiasi equivoco e raggiungere un risultato positivo per i cittadini, le imprese e i territori. Chiedo al Governo e al Parlamento un impegno in tal senso”.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RavennaNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Andrea

    Un’amministrazione che da decenni punta al recupero di un’area urbana degradata (Darsena) senza nulla o poco ottenere fino ad ora, forse si sarebbe potuta spendere con forza a livello politico, vista l’affinità di genere, per estendere il bonus 110% alle demolizioni finalizzate alla rigenerazione urbana.

  2. Scritto da antonella

    Davvero, abbiamo un amministrazione che non ha il verso!! pur di non presentare progetti infrastrutturali veri, esce con queste futilità!
    Vi sembra il caso che in questo momento l’Italia sarà inondata di soldi per la rinascita posto COVID-19 attraverso le infrastrutture, il nostro sindaco punta sulla generazione urbana … roba che doveva essere già fatta da anni!!
    Se perdiamo questo treno sarà davvero un storia drammatica per Ravenna, non sarà più possibile per lei rimettersi in piedi!!