Casola ‘si fa bella’: tante le opere pubbliche in corso e di prossima realizzazione

Più informazioni su

Casola Valsenio ‘si fa sempre più bella’: sono tante infatti le opere pubbliche in corso e di prossima realizzazione. Eccole tutte:

AREA CAMPER

Il Parco della Vena del Gesso Romagnola, spiegano dal Comune, “ha ricevuto un contributo di 900.000 euro dalla Regione Emilia-Romagna sui fondi POR-FESR Asse 5, per un progetto complessivo da 1.200.000 euro per opere e investimenti per il turismo e l’ambiente nei territori dei Comuni di Casola Valsenio, Riolo Terme, Casalfiumanese, Fontanelice e Borgo Tossignano.

Per Casola Valsenio le opere previste, per complessivi 120.000 euro, sono la tensostruttura già installata nel campetto a fianco della palestra, per un importo di € 50.000, e la realizzazione di un’area sosta per camper nel parcheggio di Via Gramsci, fronte piscina, per un importo di € 70.000.

Causa Corona Virus e la concomitanza dell’attività della Piscina 2020, l’avvio dei lavori è stato posticipato alla metà del prossimo mese di settembre 2020; verranno realizzati 7 posti camper, la riqualificazione e messa in sicurezza delle alberature su Via Gramsci e delle protezioni (ringhiera) sul lato fiume.

La progettazione è stata curata dal Consorzio di Bonifica della Romagna Occidentale”.

RESTAURO DEL CARDELLO E MANUTENZIONE STRAORDINARIA DEL PARCO ANNESSO 

“Anche in questo caso – avanzano dal Comune – i lavori di restauro della casa museo Il Cardello di Casola Valsenio, dove Alfredo Oriani trascorse gran parte della sua vita e scrisse tutte le sue opere, si erano fermati causa Coronavirus e per permettere l’attività di visita alla casa museo nell’estate 2020.

Si è quindi programmato di avviare i lavori il 21 settembre 2020.

Il progetto, presentato dall’Amministrazione comunale di Casola Valsenio, è stato finanziato dalla Regione per il 70% della spesa prevista, che ammonta a 315.000 euro.  Al contributo regionale, per consentire l’intera copertura dell’investimento, si è poi aggiunto uno stanziamento della Fondazione Casa di Oriani, per un importo di 95.000 euro.

I lavori, come da programma, termineranno entro il 30 Aprile 2021, in modo da riaprire il complesso monumentale al pubblico e alle attività turistico/culturali a maggio 2021.

Si realizzerà così la piena fruibilità dell’immobile e dell’annesso mausoleo e la salvaguardia e valorizzazione di uno straordinario patrimonio storico e architettonico che è elemento fondamentale dell’offerta turistico-culturale di Casola Valsenio e della Romagna Faentina.

Nel mese di maggio 2021, dopo gli interventi sul patrimonio boschivo e la messa in sicurezza, aprirà alle visite guidate anche il Parco italico del Cardello”. 

L’intervento di manutenzione straordinaria del Parco del Cardello

“Al fine della valorizzazione complessiva del Cardello,- fanno sapere dal Comune – il parco e il bosco ad esso adiacente, risultano essere un valore aggiunto, anche per la rilevanza dal punto di vista paesaggistico e naturale e, a pieno titolo si configura come un tutt’uno, parte integrante, del complesso del Cardello, l’uno e l’altro essenziali per la promozione del territorio casolano

L’Unione della Romagna Faentina attraverso il Settore Territorio-Servizio politiche per la montagna ha presentato alla Regione Emilia-Romagna un progetto per “INTERVENTI SELVICOLTURALI DI CONSERVAZIONE E MIGLIORAMENTO DEL BOSCO E SISTEMAZIONI IDRAULICO FORESTALI PER IL POTENZIAMENTO DELLE FUNZIONI DI PROTEZIONI DEL SUOLO” in funzione di tutela e preservazione di questo importante patrimonio naturalistico.

La Regione Emilia-Romagna, con Deliberazione n. 2344 del 22/11/2019 ha assegnato all’Unione complessivi € 54.154,76 per la realizzazione del progetto cui sopra; i lavori inizieranno entro metà settembre 2020 e la conclusione degli stessi è prevista entro fine anno 2020”. 

BIBLIOTECA COMUNALE “G. PITTANO “

“I lavori, – avanzano dal Comune – finanziati con il bando 7.4.02 del Gal L’Altra Romagna prevedono interventi di messa in sicurezza e adeguamento, nell’edificio e nell’area esterna di pertinenza:

Interno: devono essere terminate alcune lavorazioni minime tra cui alcuni completamenti in cartongesso, l’ingresso, il completamento della parte elettrica e della centrale termica, le tinteggiature interne.

Esterno in quota: la tinteggiatura della facciata sarà terminata a fine agosto-inizio settembre e, aseguire, sarà smontato il ponteggio.

Esterno a terra: l’intervento sull’area sterna inizierà successivamente allo smontaggio del ponteggio e terminerà tra settembre e ottobre.

L’inaugurazione e la riapertura al pubblico della Biblioteca comunale, sarà anche l’occasione per celebrare e ricordare una grande personalità della cultura emiliano-romagnola e nazionale, il prof. GIUSEPPE PITTANO, al quale nel 2000 venne intitolata la Biblioteca/Casa della Cultura e del quale ricorre quest’anno il 25° anniversario della scomparsa avvenuta nell’agosto 1995″.

ADEGUAMENTO SISMICO DELLA  PALESTRA COMUNALE “A. ROSSINI”

“Il fabbricato sede della palestra comunale “A. Rossini” – dichiarano dal Comune -è stato interessato da un recente intervento di riqualificazione energetica, adeguamento alle norme di prevenzione incendi e miglioramento sismico, eseguito nel 2017.

Tra le opere realizzate in occasione dell’intervento risalente al 2017 è stato applicato un cappotto esterno per la coibentazione termica del fabbricato, oltre alla realizzazione di numerose opere di finitura interne ed esterne.

Per contenere il danneggiamento alle finiture esistenti, particolarmente recenti, si perseguirà l’adeguamento sismico del fabbricato mediante la realizzazione di un “esoscheletro” esterno al fabbricato costituito da portali metallici realizzati nel modo meno invasivo possibile sull’involucro esterno (rimozione puntuale del cappotto esistente, esclusivamente nei punti di contatto tra la struttura esistente ed i nuovi telai in progetto), già parzialmente consolidato in occasione del miglioramento sismico realizzato nel 2017.

Si precisa inoltre che l’intervento di miglioramento sismico progettato e realizzato nel 2017, redatto dallo stesso ing. Campoli, era già stato concepito in previsione di un possibile futuro intervento di adeguamento sismico.

Lavori di adeguamento sismico della palestra comunale 1° Stralcio importo € 135.022,54;

Lavori di adeguamento sismico della palestra comunale 2° Stralcio importo € 264.997,46 (in attesa di finanziamento);

Dopo aver acquisito i parere di competenza sul progetto, in particolare il parere SISMICO dall’ente competente in materia, entro il 15/09/2020 sarà affidata la realizzazione dei lavori di 1° Stralcio, realizzazione delle fondazioni con palificazioni ecc.

Per il 2° Stralcio stiamo in attesa di ricevere la conferma del finanziamento, per poi procedere all’affidamento dei lavori consistenti nella realizzazione delle strutture reticolari di collegamento della struttura intelaiata”.

PROGETTO PER RENDERE PIÙ FRUIBILE IL PARCO FLUVIALE URBANO DEL SENIO

“L’area del Parco Fluviale urbano del Senio – concludono dal Comune – che sarà oggetto di  interventi di manutenzione e miglioramento della fruibilità, è compresa tra l’area pic-nic posta oltre la vasca di HERA (località “Sdazzina”) e la chiusa in zona Muraglione.

Il progetto di svilupperà in due lotti.

Il primo lotto di interventi – che si realizzerà a partire da ottobre 2020 – interesserà il tratto di percorso pedonale che si estende dalla chiusa del Muraglione fino alla piastra cementata posta a terminazione della scalinata che scende dal centro abitato. L’area è interessata da una rigogliosa vegetazione arborea ed arbustiva. Gli interventi non intaccheranno nè alberi, nè arbusti.

Il percorso pedonale si dirama lungo la sponda sinistra del torrente Senio. Il piano di calpestio, a scendere in prosecuzione della scalinata in ferro, si presenta deteriorato e non facilmente percorribile, a causa della gradinata ormai distrutta e della staccionata divelta in più punti. Il progetto prevede quindi il completo ripristino di questo percorso e della staccionata.

Il secondo lotto di interventi, previsto nel 2021, interesserà il tratto fluviale che si estende dal guado fino all’area pic-nic situata poco oltre la vasca HERA (località “Sdazzina”).

Oltre al piano di calpestio del guado da ripristinare, lungo la sponda destra e la strada che corre lungo il fiume, vi sono alcune situazioni che necessitano di manutenzione.

Il quadro economico del progetto prevede lavori per un importo complessivo di € 21.000,00, oltre l’IVA al 22%”.

 

 

 

Più informazioni su