Le Rubriche di RavennaNotizie - L'opinione

Europa Verde Lugo: successo per la pista ciclabile per la media Baracca e l’istituto San Giuseppe. Ora serve in Viale Marconi

Era l’inverno scorso, fra i mesi di dicembre e gennaio, quando il Comune di Lugo presentò pubblicamente il nuovo sistema di piste ciclabili che avrebbe messo in sicurezza i percorsi per raggiungere la scuola media Baracca e le scuole dell’istituto San Giuseppe. Si trattava di un progetto innovativo per la nostra città, ma in linea con le politiche per la mobilità sostenibile delle civili città del nord Europa. Paradossalmente scoppiò il caos.

Mentre in tutta Italia le famiglie chiedevano ai propri Sindaci di realizzare delle piste ciclabili per consentire di raggiungere le scuole, da noi sembrava che i lughesi chiedessero l’opposto!

Se da un lato c’erano le lamentele dei residenti, soprattutto di Via Emaldi, che erano giustamente preoccupati per la perdita di una parte dei posti auto, dall’altro si scatenò l’opposizione, che inscenò un’anacronistica protesta. Perché sì, le piste ciclabili vanno bene, ma a casa degli altri!

Bene fece il Comune di Lugo a credere nella propria idea, perché oggi quel sistema di piste ciclabili è utilizzatissimo. È piacevole vedere la mattina, prima delle 8, la lunga fila di ragazzi che raggiungono la scuola in bicicletta, in autonomia e in sicurezza. È fornendo dei percorsi protetti che s’incentiva nel migliore dei modi l’uso della bicicletta, il mezzo che consente di muoversi nel modo più pratico ed ecologico dentro le città.

Ora però non bisogna fermarsi e occorre completare il percorso iniziato, incrementando il sistema di piste ciclabili del centro di Lugo e istituendo le ciclovie di campagna con il declassamento di strade esistenti, per avere una mobilità sostenibile anche al di fuori del centro storico.

E magari mettendo in sicurezza la pista ciclabile di Viale Marconi che permetterebbe di raggiungere in sicurezza la scuola media Gerardi, ma che ogni giorno, prima delle otto e dopo l’una, quando sarebbe più utilizzata, si trasforma in un parcheggio abusivo e selvaggio.

Europa Verde Lugo

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RavennaNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Angelo Ravaglia

    Benissimo! E! la dimostrazione di quello che i Verdi hanno sempre detto Resta la pericolosità delle catene all’incrocio con le strade laterali (via Compagnoni, etc)in cui si da ancora precedenza alle auto.
    So che la Fiab (Federazione italiana Amici bicicletta) è contraria agli ostacoli lungo le piste ciclabili come è già successo a Faenza.
    Ancora da mettere in sicurezza il sottopasso ciclabile di via Felisio che ha già causato gravi incidenti. Coraggio, possiamo solo migliorare, viva la bici!

  2. Scritto da Marco

    Molti genitori, soprattutto della scuola San Giuseppe andarono in subbuglio, invece di incentivare, come in tante altre cittadine limitrofe, l’uso della bicicletta, si scagliarono contro questa decisione, utilizzando anche modi sgarbati e poco urbani nei confronti del Comune.
    Finalmente ci si rende conto che le piste ciclabili sono un bene comune per tutta la collettività!

  3. Scritto da LC

    Il problema di viale Marconi è che ci sarebbero dei parcheggi con disco orario di 15 minuti all’orario di entrata e uscita dalla scuola Capucci, ma sono perennemente occupati da auto in sosta. Basta farsi un giro per verificare.