Quantcast

Casola Valsenio. Il punto sulle vaccinazioni anti-covid 19

Domenica 18 aprile a Casola Valsenio è stata completata la somministrazione della prima dose del vaccino Vaxzevria di AstraZeneca alla popolazione in età compresa tra 70 e 79 anni (nati tra il 1951 e il 1947), che riceverà la seconda dose tra 12 settimane, l’11 luglio.

La domenica precedente, 11 aprile, è stata invece completata la vaccinazione della popolazione ultraottantenne, con la somministrazione della seconda dose del vaccino Moderna. Le 198 persone vaccinate avevano ricevuto la prima dose un mese prima, il 14 marzo.

Completata questa prima, importante e delicata fase della vaccinazione, si valuteranno con l’AUSL e con il personale medico e sanitario le modalità di prosecuzione dell’opera di vaccinazione delle altre fasce d’età, che avverrà secondo la tempistica fissata nel piano vaccinale della Regione Emilia-Romagna.

È un’esperienza rilevante quella che si è realizzata a Casola, resa possibile grazie all’impegno di tanti e di tante: personale sanitario, medici di medicina generale, infermiere e infermieri, farmaciste e farmacisti; Vigili del Fuoco Volontari; Associazioni di volontariato, Misericordia, Auser, Gruppo Cittadinanza Attiva, imprese artigiane casolane che hanno offerto la propria assistenza tecnica al funzionamento del Centro vaccinale e la Parrocchia di Casola Valsenio che ha messo a disposizione la Sala Don Guidani per allestirvi il Centro vaccinale.