Quantcast

Sindacati su cambio proprietà gruppo Domus: “necessario investire su capitale umano e valorizzare il personale”

Più informazioni su

FP CGIL, CISL FPL, UIL FPL dopo aver appreso la chiusura del passaggio di proprietà del gruppo Domus Nova al gruppo Ghc (Garofalo Health Care spa) e cogliendo con favore i primi annunci, a mezzo stampa, dell’Amministratore Delegato Maria Laura Garofalo orientati su investimenti finalizzati a potenziare le due strutture ravennati, in sintonia con le istituzioni locali, ponendosi al servizio del territorio, auspicano “l’avvio di sane e costruttive relazioni sindacali, le stesse che negli anni hanno garantito la sigla di accordi integrativi aziendali a favore di tutto il personale dipendente del gruppo Domus” .

I sindacai auspicano che ” nei buoni propositi espressi ad oggi dal gruppo Ghc, richiamati anche dal saluto di benvenuto del Sindaco di Ravenna De Pascale, vi siano reali intenzioni di politiche attive sul versante del lavoro e di attenzione nei confronti delle lavoratrici e dei lavoratori dipendenti che da sempre sono alla base dei valori del tessuto sociale ravennate”. FP CGIL, CISL FPL, UIL FPL dichiarano che, già a partire dalle prime notizie ufficiali di acquisizione del giugno scorso, hanno  avanzato specifica richiesta di incontro al fine di rappresentare le aspettative di circa 200 professionisti e operatori che in una fase drammatica del paese hanno contribuito alla garanzia dei servizi essenziali rivolti al cittadino.

I sindacati concludono sottolineando di “attendere un atteggiamento costruttivo in linea con quanto pubblicamente annunciato dalla nuova proprietà, consapevole senz’altro che il massiccio esodo di personale registrato negli ultimi tempi in favore della sanità pubblica sia figlio di politiche del lavoro basate non di certo su sani e indispensabili principi di valorizzazione”.

Più informazioni su