Quantcast

Verdi Ravenna: “Non fossilizziamoci: dirigenza Eni ostacolo al passaggio alle rinnovabili”

Più informazioni su

Ieri, presso il bar Belli di via Guerrini a Ravenna, si è tenuta la conferenza stampa denominata “Non fossilizziamoci: dirigenza Eni ostacolo al passaggio alle rinnovabili” di Europa Verde – Verdi, mobilitazione di lotta allo sconvolgimento climatico promossa da Massimo Scalia, Vincenzo Balzani e molti alcuni scienziati italiani (https://italialibera.online/economia-lavoro/venerdi-29-ottobre-mobilitazione-contro-il-global-warming-e-i-signori-dei-fossili/), alla quale hanno partecipato Paolo Galletti, coportavoce Europa Verde – Verdi Emilia-Romagna; Roberto Papetti, Europa Verde – Verdi Ravenna; Pippo Tadolini, Coordinamento ravennate “Per il clima-Fuori dal fossile”; Massimo Manzoli, attivista, già consigliere comunale di Ravenna e Claudio Mattarozzi, Presidente Legambiente Ravenna. Tra i sostenitori locali dell’appello anche Ermanna Montanari e Marco Martinelli del Teatro delle Albe di Ravenna.

Il grido emerso alla conferenza riassume questo concetto: “La politica della dirigenza ENI si colloca in controtendenza rispetto agli obiettivi europei per il passaggio alle rinnovabili e rispetto anche alle tendenze del mercato mondiale dell’energia. Persistere nell’errore del sostegno al gas non può che preludere a futuri fallimenti economici ed occupazionali.
Mentre una vera graduale ed ordinata transizione alle rinnovabili può portare benefici anche economici ed occupazionali. Purtroppo le ultime scelte ,deposito del gas e progetto cattura CO2 vanno nella direzione sbagliata”.

Più informazioni su