Quantcast

Coronavirus a Ravenna: oggi superata la soglia dei 200 casi, nessun nuovo ricovero, purtroppo un morto, un uomo di 66 anni

Più informazioni su

IL PUNTO COVID DI OGGI 2 DICEMBRE A RAVENNA

Nel territorio provinciale di Ravenna oggi si sono registrati 203 casi: si tratta di 109 pazienti di sesso maschile e 94 pazienti di sesso femminile; 76 asintomatici e 127 sintomatici; 203 in isolamento domiciliare e nessun ricovero. Nel dettaglio: 94 per contact tracing; 83 per sintomi; 26 per test privati. I tamponi eseguiti sono stati 3.108. Oggi la Regione ha comunicato 1 decesso: un uomo di 66 anni. Si possono stimare in circa 32 le guarigioni. I casi complessivamente diagnosticati da inizio contagio nel ravennate sono 37.970. I casi emersi oggi:

  • 86 Ravenna
  • 42 Faenza
  • 23 Lugo
  • 15 Cervia
  • 6 Alfonsine
  • 5 Bagnacavallo
  • 5 fuori provincia
  • 4 Brisighella
  • 3 Cotignola
  • 3 Massa Lombarda
  • 2 Castel Bolognese
  • 2 Russi
  • 2 Solarolo
  • 1 Casola Valsenio
  • 1 Conselice
  • 1 Fusignano
  • 1 Riolo Terme
  • 1 Sant’Agata sul Santerno

LA SITUAZIONE OGGI IN REGIONE

In Emilia-Romagna oggi si registrano 1.464 nuovi positivi su oltre 39.600 tamponi effettuati. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti da ieri è del 3,7%. L’età media dei nuovi positivi è di 39,7anni. Dall’inizio dell’epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 458.504 casi di positività.

Alle ore 15 sono state somministrate complessivamente 7.474.191 dosi di vaccino; sul totale sono 3.559.518 le persone che hanno completato il ciclo vaccinale. Le terze dosi sono 575.842.

Le persone complessivamente guarite sono 457 in più rispetto a ieri e raggiungono quota 422.194. I casi attivi, cioè i malati effettivi, oggi sono 22.507 (+1.001). Di questi, le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 21.758 (+995), il 96,7% del totale dei casi attivi.

Purtroppo, si registrano sei decessi: due nella provincia di Modena (due donne, rispettivamente di 80 e 85 anni); uno nella provincia di Bologna (un uomo di 83 anni); uno nella provincia di Ravenna (un uomo di 66 anni) e due nella provincia di Forlì-Cesena (un uomo di 62 anni nel forlivese e un uomo di 83 nel cesenate).  In totale, dall’inizio dell’epidemia, i decessi in regione sono stati 13.803.

Cala il numero dei pazienti ricoverati in terapia intensiva (75, -1 rispetto a ieri); 674 quelli negli altri reparti Covid (+7). Sul territorio, i pazienti ricoverati in terapia intensiva sono così distribuiti: 3 a Piacenza (+1); 5 a Parma (numero invariato rispetto a ieri); 4 a Reggio Emilia (+1); 6 a Modena (-1); 19 a Bologna (-1); 5 a Imola (-1); 9 a Ferrara (invariato); 15 a Ravenna (invariato); 3 a Forlì (invariato); 1 a Cesena (invariato); 5 a Rimini (invariato).

Questi i casi di positività sul territorio dall’inizio dell’epidemia:

  • 110.901 a Bologna (+ 247)
  • 75.903 a Modena (+220)
  • 53.461 a Reggio Emilia (+ 124)
  • 45.161  a Rimini (+ 232)
  • 37.970 a Ravenna (+ 203)
  • 34.201 a Parma (+ 51)
  • 27.884 a Ferrara (+ 142)
  • 27.650 a Piacenza (+ 40)
  • 23.981 a Cesena (+ 113)
  • 21.392 a Forlì (+ 92)

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RavennaNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Emilia

    Voglio sperare che il sindaco dia a noi cittadini spiegazioni su questi dati pessimi nella nostra città. Nel mese di ottobre a Faenza ci sono stati 300 contagiati ,nel mese di novembre i contagiati sono stati 413. Il 2 dicembre 2020 Faenza aveva 26 contagiati e la provincia di Ravenna 186. Io penso che il sindaco abbia il dovere di spiegare questi dati e di rassicurare la cittadinanza!!!

  2. Scritto da miki

    @Emilia
    Lei compara un solo giorno dell’anno scorso (quando era praticamente tutto chiuso scuole comprese) con 2 mesi di quest’anno?

  3. Scritto da Lucio

    “In una calda estate, un’allegra cicala cantava sul ramo di un albero, mentre sotto di lei una lunga fila di formiche faticava per trasportare chicchi di grano. […]” A buon intenditor…

  4. Scritto da Aldo

    Il Sindaco nella prima ondata quando Ravenna era andata bene si faceva sentire, ora con numeri pessimi non lo sentiamo.

  5. Scritto da Enki

    Emilia: dai che ci arrivate pian piano a capire.

  6. Scritto da ST

    Anno scorso era quasi tutto chiuso, le scuole erano a distanza. Ora i ragazzini sono tornati a muoversi, a stare insieme. Ovvio che i contagi aumentino, perchè fino a 12 anni non ci sono vaccinati, ed anche tra i più grandi (persino tra gli anziani) purtroppo ci sono dei ‘testoni’ che ancora non si vaccinano.
    Senza i vaccini, con la libertà di cui stiamo godendo oggi, e con questi numeri, oraconteremmo i morti a decine, e gli ospedali sarebbero alla paralisi.
    Ma ancora ci sono degli stupidi che ‘giocano’ a fare i no vax (e magari prendono farmaci e ingurgitano integratori di cui non conoscono nulla). E’ ora di smetterla con il ‘politically correct’: i no vax sono degli stupidi asociali, un inno all’ignoranza ed un pericolo per la comunità.

  7. Scritto da Freedom mind

    @ST lei dovrebbe prima di tutto moderare il suo linguaggio gretto e offensivo poi stupido lo dice a qualcuno vicino a lei e non a chi non conosce e che ha il solo “difetto” di pensare con il cervello e di saper leggere, quindi la cultura per sapere come fare e per documentarsi considerando uno scenario non solo nostrano ma internazionale composto report di ricercatori universitari, professori e scienziati (non solo opinionisti e medici provincialotti). Mi perdoni se mi sono espresso in modo civile, non violento e con una base grammaticale corretta tutte cose che forse distano anni luce dal suo mondo. Per la redazione spero pubblichiate questo commento che non ha nulla di aggressivo od offensivo rispetto a quanto scritto e pubblicato dal “signor” ST

  8. Scritto da ST

    @Freedom mind sarebbe anche uno pseudonimo simpatico, se dietro non ci si nascondesse un cretino. Che infatti scrive ‘…documentarsi considerando uno scenario non solo nostrano ma internazionale composto report di ricercatori universitari, professori e scienziati (non solo opinionisti e medici provincialotti)’…
    Sono le tesi di quei complottisti fifoni e ignoranti che si ‘bevono’ le fake news e riempiono i reparti di terapie intensive di ammalati. O magari si curano inutilmente con i clisteri al cloro (perchè hanno letto su un sito internet zeppo di fake news che un ricercatore universitario fa così).
    Non ci sono più alibi. I no vax sono stupidamente dannosi (oltre che costosi) per la società. Vanno emarginati, chiusi in casa. E, anche se si offendono, va detto loro ciò che si meritano: fifoni, stupidi, ignoranti & pericolosi. Punto.