Quantcast

Accesso agli ospedali, le nuove limitazioni disposte dall’Ausl Romagna per contenere il contagio

Al fine di ridurre ulteriormente il rischio di diffusione di SARS CoV-2 nelle  strutture ospedaliere,  l’Ausl Romagna ha stabilito di limitare al massimo gli accessi alle aree di degenza da parte di accompagnatori/visitatori/caregiver, anche se provvisti di Certificazione Verde Covid-19, salvaguardando solo l’accesso nei casi che fanno eccezione, quali:

• gli accompagnatori/visitatori/caregiver di pazienti in possesso del riconoscimento di disabilità con connotazione di gravità (ai sensi dell’articolo 3, comma 3, della legge n. 104/1992)

• gli accompagnatori/visitatori/caregiver di minori di 18 anni

• gli accompagnatori/visitatori/caregiver di persone con disabilità fisica, psichica o cognitiva non certificata che ne richiedono il supporto con progetto assistenziale valutato dal Direttore/Coordinatore

• gli accompagnatori/visitatori/caregiver di donne in stato di gravidanza secondo le modalità previste nelle richiamate determinazione n. 11590 del 18/06/2021 e nota DGCPSW n. 732851 del 13/08/2021

Dall’Ausl precisano inoltre che:

• gli accompagnatori/visitatori/caregiver di pazienti previsti nelle eccezioni possono accedere con green pass base

• le visite sono ammesse per una durata di norma non superiore a 30 minuti consecutivi al massimo due volte al giorno, prevedendo la presenza di un solo familiare alla volta all’interno delle stanze di degenza

• salvo casi particolari occorre indicare alla famiglia di selezionare massimo 1-2 familiari, preferibilmente muniti di green pass rafforzato per le visite al proprio degente

• qualora sussistano condizioni di particolare rischio di contagio quali, ad esempio, necessità di visite prolungate oltre i 30 minuti o difficoltà del paziente a mantenere i dispositivi di protezione, al visitatore \caregiver , seppur in possesso di green pass rafforzato,  sarà effettuato un Tampone da parte del personale di reparto  con validità  di  48 ore.

Analogamente, per l’accesso alle aree ambulatoriali\servizi, è prevista la presenza di accompagnatori solo se provvisti di Certificazione Verde base.

L’accesso è previsto solo per:

• gli accompagnatori/visitatori/caregiver di pazienti in possesso del riconoscimento di disabilità con connotazione di gravità (ai sensi dell’articolo 3, comma 3, della legge n. 104/1992)

• gli accompagnatori/visitatori/caregiver di minori di 18 anni

• gli accompagnatori/visitatori/caregiver di persone con disabilità fisica, psichica o cognitiva non certificata che ne richiedono il supporto con progetto assistenziale valutato dal Direttore/Coordinatore

• gli accompagnatori/visitatori/caregiver di donne in stato di gravidanza secondo le modalità previste nelle richiamate determinazione n. 11590 del 18/06/2021 e nota DGCPSW n. 732851 del 13/08/2021

Al fine di evitare assembramenti nelle sale di attesa, sempre dall’Ausl raccomandano infine che l’accesso avvenga non prima di 15 minuti dall’orario dell’appuntamento.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RavennaNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Gigi

    Caregiver…ma scivete come mangiate! Accompagnatore o badante non andava bene? Caregiver…potrebbe perfino essere interpretato da qualcuno.come una variante del virus. Scrivete in ITALIANO!

  2. Scritto da Ermes

    @ Gigi,
    CONCORDO in pieno!!!!
    Abbiamo la fortuna di essere proprietari (padroni?) di una splendida ed armoniosa lingua….eppure NO! ci si deve riempire la bocca di anglo-americanizzazioni!
    Non parliamo poi del reparto moda e cucina; lì si sono franco- anglo – americanizzati.
    Pensa…con mia moglie parliamo, in casa, il romagnolo…lingua dei nostri Avi.