Quantcast

La Regione finanzia il progetto di Bilancio partecipato della Città di Cervia

La Regione Emilia-Romagna con DD 489 del 14 gennaio 2022 ha approvato la graduatoria dei progetti presentati al Bando partecipazione 2021 e il Comune di Cervia si è aggiudicato un finanziamento di 15 mila euro per il progetto “B!PART- Bilancio partecipato della città di Cervia (2° parte). Verso la sperimentazione di un bilancio comunale all’insegna di Partecipazione & Sostenibilità”.

Il progetto, le cui Linee Guida sono state approvate dalla Giunta il 28 dicembre 2021 (delibera n. 310), verrà realizzato nel 2022 e prevede un percorso di partecipazione per coinvolgere la comunità sulla decisione di come destinare una quota (che verrà decisa dalla Giunta) del Bilancio comunale.

Il percorso si svilupperà da febbraio a dicembre in quattro step: una fase di informazione (comunicazione e formazione), una di consultazione (emersione di esigenze e priorità), una di co-progettazione (ideazione e valutazione) e una di co-deliberazione (decisione).

Nel periodo luglio-dicembre 2021 si è svolta la prima fase del percorso partecipativo, che ha visto il coinvolgimento del personale interno dell’Amministrazione attraverso laboratori di riflessione (condivisione di obiettivi e ricadute) e un audit per raccogliere il contributo dei diversi settori/servizi (condivisione di attenzione e aspirazioni). Sono inoltre state realizzate interviste ai rappresentanti delle forze politiche presenti in Consiglio comunale e tre focus group dedicati al mondo economico (associazioni di categoria e sindacati), al mondo socio-culturale (volontariato), ai Consigli di zona. L’esito di questa prima fase del percorso partecipativo è rappresentato dalle Linee guida approvate dalla Giunta, che saranno la guida per realizzare, in via sperimentale, il progetto del Bilancio partecipato.

L’Assessore alla Partecipazione Cesare Zavatta: “Siamo molto soddisfatti che la Regione abbia accolto per il finanziamento il nostro progetto sul Bilancio partecipato. Il percorso che affronteremo quest’anno, in via sperimentale, ha proprio lo scopo di arrivare all’istituzione, con un regolamento, del Bilancio Partecipato, uno strumento di democrazia partecipativa dove la comunità è chiamata a esprimersi su esigenze, proposte e priorità, contribuendo alla redazione del Bilancio comunale di previsione. Con questo progetto ci proponiamo di  rendere l’Amministrazione più efficace, efficiente e innovativa nella governance delle risorse, all’insegna di principi di trasparenza, fiducia, corresponsabilità, senso di appartenenza”.