Quantcast

Giornate Europee dell’Archeologia: continua il “Progetto Cervia”, dati delle indagini presentati alla Darsena del Sale

Continua il “Progetto( archeologico) Cervia” e fra pochi giorni riprenderanno le ricerche nell’area della vecchia città. Quest’anno, la presentazione dei dati delle indagini realizzate nel 2021 avrà luogo all’interno delle Giornate Europee dell’Archeologia il 19 giugno ore 21.00 e si inserirà nell’ambito dei progetti di valorizzazione promossi dal Ministero della Cultura. A fare da scenario, la Darsena del Sale un luogo che ha avuto per Cervia un grande valore sia per la produzione sia per il commercio del sale. Era, come l’altro magazzino, luogo di stoccaggio della preziosa merce: un luogo di grande suggestione riaperto a fine 2021 completamente ristrutturato.

Il Progetto, che vede la partecipazione di Università di Bologna, Comune di Cervia, Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per le province di Ravenna, Forlì-Cesena e Rimini, Gruppo Culturale Civiltà Salinara, MUSA e il supporto del Parco della Salina di Cervia, è nato nel 2019 con l’intento di conoscere e valorizzare il territorio cervese, dal punto di vista archeologico e turistico.

I risultati degli studi realizzati nella campagna 2021 saranno resi noti nella serata di domenica 19 giugno, alle ore 21.00 presso la Darsena del Sale. All’incontro pubblico saranno presenti il sindaco di Cervia Massimo Medri, l’assessore alla Cultura Cesare Zavatta. La Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per le province di Ravenna, Forlì-Cesena e Rimini, sarà rappresentata dai funzionari archeologi Massimo Sericola e Kevin Ferrari. Per il Dipartimento di Storia, Culture e Civiltà dell’Università di Bologna saranno presenti Andrea Augenti (professore di Archeologia Medievale), Mila Bondi (assegnista) e Marco Cavalazzi (MSCA).

Durante l’incontro, gli archeologi dell’Università parleranno del progetto e illustreranno i primi risultati delle indagini archeologiche effettuate nell’area della città vecchia. In particolare, approfondiranno quanto acquisito durante l’ultima campagna di ricerche (estate-autunno 2021) che, oltre a proseguire quanto già impostato negli anni precedenti con trincee esplorative e ricognizioni di superficie, ha visto la realizzazione di indagini geofisiche estensive in zone mai indagate in precedenza. In questa occasione saranno anche illustrate le prospettive di sviluppo delle ricerche (la nuova campagna di indagini inizierà proprio lunedì 20 giugno) e del progetto in generale.

“Il progetto di ricerca archeologica continua e offre alla città un importante momento di ritorno dei dati e delle attività svolte ogni anno. -dichiara il sindaco Massimo Medri- Crediamo molto nell’importanza degli studi e nella necessità di divulgazione e valorizzazione degli approfondimenti che aggiungono particolari importanti alla nostra storia. Una ricerca affascinante e stimolante che l’Amministrazione sostiene ogni anno insieme al Gruppo Culturale Civiltà Salinara. Un ringraziamento sentito, oltre ad Università e Soprintendenza, al Parco della Salina di Cervia che sostiene il progetto e alla Regione Emilia-Romagna che sta lavorando insieme a noi per la valorizzazione dei luoghi e la creazione di un vero e proprio Parco Archeologico”.