Quantcast

Bagnacavallo. Il chirurgo Lorenzo Garagnani nominato a Londra Cavaliere dell’Ordine della Stella d’Italia

Si è svolta il 30 maggio presso l’Ambasciata d’Italia a Londra la cerimonia di consegna del titolo di Cavaliere dell’Ordine della Stella d’Italia al dottor Lorenzo Garagnani, bagnacavallese. Il titolo è un riconoscimento sia per la carriera e le innovazioni da lui apportate a livello internazionale nel campo della Chirurgia della Mano e del Polso, che per l’attività di volontariato e di coordinamento di altri medici volontari della Italian Medical Society of Great Britain nell’ambito della task-force Covid-19 istituita durante la pandemia dal Consolato Generale d’Italia a Londra sotto la guida e direzione del console generale Marco Villani.

Garagnani_Cav_Osi_2

Lorenzo Garagnani a soli 44 anni è direttore dell’Unità di Chirurgia della Mano del Guy’s and St Thomas’ Hospital a Londra e professore associato onorario presso la Facoltà di Medicina dell’Università King’s College London e svolge attività di insegnamento, formazione specialistica e ricerca nell’ambito di innovative tecniche chirurgiche che sono state riconosciute a livello internazionale.

Garagnani è inoltre l’attuale segretario generale dell’Italian Medical Society of Great Britain, presidente e socio fondatore della Società di Chirurgia della Mano Pediatrica Internazionale, membro della Commissione d’Esame del Diploma Europeo di Chirurgia della Mano e membro di altre commissioni e società scientifiche internazionali.

L’ambasciatore d’Italia a Londra, Raffaele Trombetta, gli ha consegnato l’onorificenza durante una cerimonia che ha visto anche la consegna della Medaglia d’Onore alla memoria di Antonio Garagnani, nonno di Lorenzo, che fu deportato e internato per due anni in un campo di concentramento e lavoro in Germania dai Nazisti durante la Seconda Guerra Mondiale in quanto militare del regio esercito che si rifiutò di aderire al Fascismo e alla costituenda Repubblica di Salò.

La famiglia Garagnani è di Bagnacavallo e ha antiche origini bolognesi. Paolo Garagnani, padre di Lorenzo, ha ritirato a nome del padre Antonio l’onorificenza e pronunciato un toccante discorso che ha ricordato le vicende storiche e umane del secondo conflitto mondiale.

Nel 2020 Lorenzo Garagnani era stato accolto e omaggiato in Comune a Bagnacavallo dalla sindaca Eleonora Proni e dalla Giunta nell’ambito del progetto dedicato ai Bagnacavallesi nel mondo, promosso dall’associazione dei gemellaggi Amici di Neresheim. Nel 2014 era stato inoltre premiato come “Bagnacavallese lontano” nel corso della relativa iniziativa organizzata dalla Società di mutuo soccorso fra gli operai in collaborazione con il Comune e la Pro Loco.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RavennaNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.