Quantcast

Coronavirus in Romagna: a Ravenna 450 nuovi casi, a Rimini 513, a Cesena 303, a Forlì 220. Purtroppo due decessi

Altini ( Ausl Romagna): "Assistiamo ad una forte ripresa della circolazione virale"

Dall’inizio dell’epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 1.533.213 casi di positività, 4.585 in più rispetto a ieri, su un totale di 16.987 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore, di cui 9.616 molecolari e 7.371 test antigenici rapidi. Complessivamente, la percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti è del27%.

Vaccinazioni

Continua intanto la campagna vaccinale anti-Covid. Alle ore 14 sono state somministrate complessivamente 10.571.002 dosi; sul totale sono 3.793.587 le persone over 12 che hanno completato il ciclo vaccinale, il 94,4%. Le dosi aggiuntive fatte sono 2.917.848.

Il conteggio progressivo delle dosi di vaccino somministrate si può seguire in tempo reale sul portale della Regione Emilia-Romagna dedicato all’argomento: https://salute.regione.emilia-romagna.it/vaccino-anti-covid, che indica anche quanti sono i cicli vaccinali completati e le dosi aggiuntive somministrate.

Tutte le informazioni sulla campagna: https://vaccinocovid.regione.emilia-romagna.it/ .

Ricoveri

I pazienti attualmente ricoverati nelle terapie intensive dell’Emilia-Romagna sono 29 (+3 rispetto a ieri, +12%), l’età media è di 66,6 anni. Per quanto riguarda i pazienti ricoverati negli altri reparti Covid, sono 757 (+21 rispetto a ieri, +3%), età media 75,7 anni.

Sul territorio, i pazienti ricoverati in terapia intensiva sono così distribuiti: 2 a Piacenza(+1 rispetto a ieri), 2 a Parma (+1); 1 a Reggio Emilia (+1), 13 a Bologna (+1); 1 a Imola(invariato); 2 a Ferrara (invariato); 4 a Ravenna (-1); 1 a Cesena (invariato); 3 a Rimini(invariato).

Nessun ricovero in terapia intensiva a Modena e Forlì (come ieri).

Contagi

L’età media dei nuovi positivi di oggi è di 46,2 anni. La situazione dei contagi nelle province vede Bologna con 996 nuovi casi (su un totale dall’inizio dell’epidemia di 318.685), seguita da Rimini (513 su 142.980) e Modena (507 su 237.645); poi Reggio Emilia (502 su 172.900), Ravenna (450 su 142.471) e Parma(450 su 129.531), Ferrara (361 su 106.567); quindi Cesena (303 su 84.682), Forlì (220 su 70.747) e il Circondario imolese (147 su 47.771). Infine Piacenza, con 136 nuovi casi di positività su un totale da inizio pandemia di 79.234.

I casi attivi, cioè i malati effettivi, sono 31.579 (+ 3.264). Di questi, le persone inisolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 30.793 (+ 3.240), il 97,5% del totale dei casi attivi.

Questi i dati – accertati alle ore 12 di oggi sulla base delle richieste istituzionali – relativi all’andamento dell’epidemia in regione.

Guariti e deceduti

Le persone complessivamente guarite sono 1.314 in più rispetto a ieri e raggiungono quota 1.484.582.

Purtroppo, si registrano 7 decessi:
1 a Piacenza (una donna di 100 anni)
1 in provincia di Parma (una donna di 90 anni)
1 in provincia di Reggio Emilia (un uomo di 91 anni)
2 in provincia di Ferrara (due uomini di 74 e 88 anni)
1 in provincia di Ravenna (un uomo di 90 anni)
1 in provincia di Forlì-Cesena (una donna di 80 anni residente nel cesenate)
In totale, dall’inizio dell’epidemia i decessi in regione sono stati 17.052.

Rispetto a quanto comunicato nei giorni scorsi è stato eliminato un caso positivo al test antigenico ma non confermato da tampone molecolare.

L’Ausl Romagna ha diffuso il bollettino settimana relativo al periodo che va dal 13 al 19 giugno

Nella settimana di riferimento, si sono registrate 6.303 positività (31.3%) su un totale di 20.135 tamponi (molecolari e antigenici). Anche questa settimana si registra un aumento delle nuove positività sia in termini assoluti (+2981) che percentuali.

covid 19 giugno 2022

Si registra un tasso di occupazione dei posti letto di pazienti affetti da Covid in aumento rispetto alla scorsa settimana e in totale sono ricoverati 131 pazienti, tra questi 8 sono ricoverati in terapia intensiva.

“E’ purtroppo chiaro dai dati della settimana presa a riferimento che, anche sul  territorio romagnolo, come sul resto della Regione e dell’intero Paese, assistiamo ad un trend in forte crescita – commenta Mattia Altini, Direttore Sanitario di Ausl Romagna – . L’aumento è riconducibile alla grande contagiosità di Omicron 5 che sta prendendo sempre più piede, ma anche al minor uso dei dispositivi di protezione e delle misure anticontagio da parte dei cittadini”.

covid 19 giugno 2022

“Anche sul fronte ospedaliero si registra rispetto alla settimana scorsa un aumento del numero di pazienti ricoverati, soprattutto nei reparti di degenza ordinaria, ma per ora la situazione negli ospedali resta sotto la soglia di allerta” spiega.

“Questa tendenza in aumento, dopo due mesi di calo costante, è indicativa di una forte ripresa della circolazione virale. Anche se non ci deve allarmare perché ha un  basso impatto sui ricoveri ospedalieri, sicuramente richiede prudenza – prosegue -. Per questo ci appelliamo ancora una volta alla responsabilità collettiva: continuiamo a fare attenzione e a mantenere le dovute cautele, in particolare in situazioni di affollamento dove il distanziamento è difficile. Così come vogliamo rivolgere un appello particolare alle persone più fragili e  ultraottantenni, quelle più esposte ai possibili danni causati dal covid, di non aspettare la fine dell’estate per fare la quarta dose, ma di farla subito, in quanto è in grado di ridurre  il rischio  di contrarre la forma più grave della malattia”.

covid 19 giugno 2022

Complessivamente sono stati sospesi 141 operatori tra dipendenti e convenzionati in tutta l’azienda USL della Romagna. La percentuale dei sospesi sul totale degli operatori con obbligo vaccinale è inferiore al 1% in tutti gli ambiti territoriali e non si apprezzano sostanziali differenze tra Cesena, Forlì, Rimini e Ravenna .

In continuo aumento il numero dei soggetti vaccinati nei centri vaccinali aziendali (al 20 giugno 905.377 con prima dose, 869.904 con seconda dose, 603.245 con terza dose e 29.594 con quarta dose la cui somministrazione è iniziata il 1 marzo, a cui vanno aggiunte 110.993 dosi somministrate dai MMG.)

Dettaglio comuni 13-19 giugno
Bollettino COVID 13 – 19 giugno

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RavennaNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.