Aumentano i casi di West Nile Virus: da inizio giugno 16 in Emilia Romagna e 1 decesso

Come riporta una nota dell’Ansa, aumentano in Italia i casi di infezione da West Nile Virus nell’uomo: dall’inizio di giugno sono stati confermati 94 casi; di cui 55 si sono manifestati nella forma neuro-invasiva (16 Emilia-Romagna, 33 Veneto, 4 Piemonte, 2 Lombardia). 7 sono stati invece i decessi: 1 in Emilia-Romagna, 5 in Veneto e 1 in Piemonte, come riporta il bollettino dell’Istituto Superiore di Sanità sull’attività di sorveglianza del virus aggiornato al 2 agosto.

Dall’ultimo bollettino viene fuori che sono stati 19 i casi identificati in donatori di sangue (4 in Emilia Romagna, 3 in Lombardia, 11 in Veneto, uno in Piemonte), 19 casi di febbre (uno in Emilia-Romagna, 2 in Lombardia, 16 in Veneto) e un caso sintomatico (Veneto). Il precedente bollettino (del 26 luglio) riportava 42 casi casi confermati di infezione nell’uomo.

Nel nostro paese, la sorveglianza del virus è ad opera dal Dipartimento di Malattie infettive dell’ISS e dal Centro studi malattie esotiche (Cesme) dell’Istituto zooprofilattico sperimentale dell’Abruzzo e del Molise, in collaborazione con il Ministero della Salute.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RavennaNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.