Quantcast

“Il bello, il bene e il vero” nei mosaici di Ravenna: incontro con il professor Roberto Filippetti

Giovedì 5 ottobre alle ore 20.45 al Seminario arcivescovile

Più informazioni su

«Un diluvio di pietre preziose cadute dal cielo». La definizione di André Frossard dei mosaici delle basiliche paleocristiane dell’antica capitale occidentale dell’Impero Romano d’Oriente, aiuta ad esprimere, simbolicamente, l’anima dell’iniziativa “Il Bello, il Bene e il Vero nei mosaici – Il Vangelo secondo Ravenna” che si terrà oggi giovedì 5 ottobre presso la sala Don Minzoni del Seminario arcivescovile, alle ore 20.45, organizzata dall’Associazione Genitori Scuole Cattoliche – AGeSC Tavelli e che sarà introdotta dal professor Giovanni Gardini, docente di arte cristiana.

Durante la serata sarà proposta la multivisione, con l’esclusiva tecnica di Explorer Navigation, curata da Roberto Filippetti sui cicli musivi degli antichi e grandiosi templi cristiani. «Le chiese e i battisteri di Ravenna all’esterno ci appaiono come umile terra, terracotta che affonda nella nuda terra», afferma lo studioso. «Ma all’interno squillano radiosi gli ori, gli azzurri e i verdi dei cieli nuovi e della terra nuova, e ci attraggono nel refrigerio della contemplazione come una preghiera di lode. Una bellezza – meglio: la bellezza – dell’altro mondo».

Roberto Filippetti, nato a Fano nel 1953, laureatosi in Lettere all’Università di Urbino, è docente di Iconologia e Iconografia cristiana presso l’Università Europea di Roma, risiede in Veneto dove ha insegnato lettere negli istituti superiori. Da anni percorre l’Italia per introdurre bambini, giovani e adulti all’incontro con la grande arte, letteraria e pittorica, e risvegliare il desiderio della Bellezza.

Più informazioni su