La stagione dei piccoli. “Siamo Asini o Maestri?”: incontro con Antonio Viganò al Rasi di Ravenna

Più informazioni su

Mercoledì 20 marzo alle 15.30 al Teatro Rasi di Ravenna si terrà l’incontro “Teatro e diversità” con Antonio Viganò, regista del Teatro la Ribalta/Kunst der Vielfalt. L’appuntamento fa parte del ciclo di incontri formativi e spettacoli per insegnanti, educatori e genitori “Siamo Asini o Maestri?“.

Un percorso di formazione sulle molteplici forme ed espressioni artistiche e sulla relazione tra arte e crescita, tra gioco e invenzione, con particolare attenzione al settore del teatro per la prima infanzia, ed è inserito all’interno del POF (Piano Offerta Formativa del Comune di Ravenna). L’iniziativa prende le mosse dallo spettacolo di teatro di figura e fumetto Superabile, in programma lo stesso giorno alle 10 nella rassegna mattutina per le scuole.

La stagione dei piccoli prosegue con l’incontro con Antonio Viganò, direttore artistico di Teatro La Ribalta – Kunst der Vielfalt, con sede a Bolzano, che oltre a essere l’unica compagnia di teatro-danza in Italia costituita da artisti con e senza disabilità ha fatto della contaminazione dei generi la sua cifra stilistica: danza, scrittura drammaturgia contemporanea, tematiche sociali si fondono in spettacoli che hanno ricevuto importanti riconoscimenti in Italia e all’estero, come il recente Ubu 2018 nella sezione Premio Speciale.

Antonio Viganò è tra i fondatori di un’esperienza unica in Italia: una compagnia teatrale composta anche di uomini e donne che, nonostante abbiano uno statuto da soggetti “svantaggiati”, svolgono la loro attività di attori e danzatori in forma professionale. Con spettacoli, laboratori, formazione, ciò per cui si battono questi artisti è il desiderio di essere giudicati e guardati per quello che fanno e non per quello che sono.

Viganò, autore, attore e regista, nasce come artista a Milano negli anni ’70 lavorando con I gruppi di base, il Terzo Teatro e Grotowski. Poi la formazione alla Scuola del Piccolo Teatro e all’Ecole Jacques Lecoq di Parigi; quindi, sotto la guida di Carolin Carlson, la scoperta della danza: «la scoperta più bella della mia vita». Nell’83 fonda il Teatro la Ribalta, e dall’84 è artista associato in una compagnia a Lille, in tournée per la Francia per quasi tredici anni. Infine, l’incontro con Pina Bausch del Tanztheater Wuppertal, e quindi con Julie Stanzak. Dall’incrocio di queste esperienze si sviluppa in Viganò la passione per una ricerca autentica, all’intersezione tra teatro e danza: un lavoro assiduo di indagine e sperimentazione sul corpo e i suoi linguaggi, che si fa comunicazione e pratica artistica.

INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI

Ravenna Teatro via di Roma 39 Ravenna, tel. 0544 36239 (dal lunedì al venerdì dalle 9.30 alle 13 e dalle 15 alle 18), organizzazione@drammaticovegetale.com.

Più informazioni su