Ravenna, al Centro relazioni culturali dialogo con i curatori delle mostre fotografiche del Mar

Più informazioni su

Il Centro Relazioni Culturali ospita oggi, martedì 21 maggio, alle 18, nella Sala Muratori della Biblioteca Classense, i curatori delle tre mostre in programma fino al 30 giugno al Museo d’Arte della città di Ravenna. Nicolas Ballario introduce la mostra Oliviero Toscani. Più di 50 anni di magnifici fallimenti. Il fallimento rappresenta per Toscani una prospettiva per non fermarsi mai e sfidare ogni limite.

Il suo lavoro, conosciuto internazionalmente, ha affrontato i temi più scottanti della contemporaneità come il razzismo, la pena di morte, l’Aids e la guerra ed è stato spesso oggetto di polemiche.

Alessandra Dragoni presenta la mostra Arrigo Dolcini professione fotografo. Marina di Ravenna negli anni ’50 e ’60 che propone una selezione di fotografie da una prima e parziale ricognizione del fondo Arrigo Dolcini, acquisito dall’Istituzione Biblioteca Classense di Ravenna nel 2007 e composto da circa 25.000 immagini. Nato nel 1908, a partire dalla fine degli anni ’40, Arrigo Dolcini svolge l’attività di fotografo principalmente a Marina di Ravenna, in Romagna, in uno studio che è anche negozio di pellicole: Foto Nettuno. Da lì si muove per fotografare matrimoni, battesimi, compleanni, un po’ di cronaca, ma soprattutto la spiaggia di Marina di Ravenna, dove le persone amano farsi ritrarre sul bagnasciuga. Quelle in mostra sono immagini che rimandano a classici della fotografia a lui contemporanei o appena precedenti, rivisitati all’occorrenza, in uno stile più ingenuo ma sempre avvincente.

Veronica Lanconelli per Osservatorio Fotografico introduce Looking On Sguardi e prospettive sulla nuova fotografia italiana Il progetto Looking On è stato costruito attraverso un doppio invito. Il primo rivolto ad alcune figure professionali della fotografia: Chiara Bardelli Nonino, photoeditor di Vogue Italia e L’Uomo Vogue; Federica Chiocchetti, curatrice e fondatrice di Photocaptionist; Silvia Loddo, ricercatrice indipendente e fondatrice di Osservatorio Fotografico; Elisa Medde, managing editor di Foam International Photography Magazine; Giulia Ticozzi, photo editor di La Repubblica; Giulia Zorzi, fondatrice della libreria/galleria Micamera. Ciascuna delle sei ‘onlookers’ a sua volta ha invitato tre autori emergenti italiani che suggerisce di stare a guardare: Eleonora Agostini, Nicola Baldazzi, Marina Caneve, Valeria Cherchi, Giammario Corsi, Matteo Di Giovanni, Karim El Maktafi, Francesca Gardini, Giulia Iacolutti, Claudio Majorana, Sofia Masini, Luca Massaro, Michela Palermo, Piero Percoco, Federica Sasso, Francesca Todde, Angelo Vignali, Alba Zari.

Prossimo evento: venerdì 24 maggio ore 18, sala Muratori della Biblioteca Classense, Alessandro Nava, Dante, Commedia. Una decodifica in prosa narrativa, Manzoni Editore.