In migliaia con il naso all’insù per i tradizionali fuochi d’artificio di Sant’Apollinare sui lidi di Ravenna fotogallery video

Ieri sera, lunedì 22 luglio, a partire dalle 23.30, la costa ravennate è stata illuminata dai tradizionali spettacoli pirotecnici dedicati al patrono della città, Sant’Apollinare. L’evento è stato organizzato dal Comune, in collaborazione con la Cooperativa Spiagge.

Sette i punti di sparo coordinati lungo i trentacinque chilometri di costa: Casal Borsetti, Marina Romea, Porto Corsini, Punta Marina, Lido Adriano, Lido di Dante e Lido di Classe. Per l’occasione sono stati utilizzati alcuni effetti esclusivi come la pioggia salice-diamante e i colori tremolanti, effetti unici a coda di pavone e le scie lampeggianti del gran finale. I fuochi d’artificio sono avvenuti in modo sincronizzato grazie alle centraline madri in regia e ad altre venticinque centraline, disposte nelle sette località. Un team di 18 pirotecnici professionisti ha realizzato lo spettacolo sui vari punti sparo collegandoli via wireless in un’unica postazione di regia.

Nei diversi VIDEO che vi proponiamo, le immagini più belle dei fuochi d’artificio prese dal molo di Marina di Ravenna.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RavennaNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da enzo dalmonte

    Ai Lidi Nord è stato un fiasco completo e una vera presa in giro per operatori e turisti.

  2. Scritto da Castruccio

    Spettacolo molto deludente, nella postazione di Punta Marina c’è stata un’interruzione di oltre un minuto e la sincronicità non c’è più stata e lo spettacolo in generale non è neanche paragonabile a quello del 14 agosto fatto sempre dalla stessa postazione di Punta Marina.