Quantcast

Milano Marittima. Il Comune avvia la prima ricognizione danni a privati e attività fotogallery

Più informazioni su

Il Comune di Cervia ha deciso di procedere immediatamente ad una prima ricognizione dei danni subiti dai privati (Scheda B), dalle attività economiche e produttive (Scheda C) e dalle attività agricole e agroindustriali (Scheda D), in attesa della definizione della procedura da parte della Regione Emilia Romagna.

Il Comune sottolinea che nell’incertezza della tempistica, i danni dovranno essere documentati anche mediante materiale fotografico, preventivi di spesa, fatture ed altro, prima di provvedere all’effettuazione dei ripristini.
I ripristini ed i necessari lavori anche edilizi potranno comunque essere avviati fin da subito, in modo autonomo e a proprie spese.

La ricognizione dei danni non dà diritto ad un riconoscimento automatico dei finanziamenti, che dipenderà, oltre che dall’effettivo accertamento dei medesimi, anche dal riconoscimento o meno da parte del Governo dello stato di emergenza e dall’entità dell’eventuale finanziamento erogato – sottolineano dal Comune di Cervia.

Le schede sono da considerarsi come un primo strumento di ricognizione sulla base del quale richiedere l’intervento straordinario dello Stato e dovranno essere inviate all’indirizzo emergenzaluglio2019@comunecervia.it oppure consegnate a mano al Servizio Cervia Informa Cittadini Viale Roma n. 33 – Cervia (Tel. 0544/979350 aperto al pubblico lunedì, martedì, venerdì dalle ore 8,30 alle ore 13,00, il giovedì dalle ore 8,30 alle ore 13,00 e dalle 15,00 alle 17,00 – mercoledì solo su appuntamento) nel più breve tempo possibile.

Schede da scaricare
Scheda B_Ricognizione del fabbisogno per il ripristino del patrimonio edilizio privato, dei beni mobili e dei beni mobili registrati
Scheda C_Ricognizione dei danni subiti dalle attività economiche e produttive
Scheda D_Ricognizione dei danni subiti dalle attività agricole e agroindustriali

Più informazioni su