Cervia ha aderito all’iniziativa ‘Buon appetito piatto pulito’, in occasione della Giornata Nazionale contro lo spreco alimentare

Il 5 febbraio è la Giornata Nazionale contro lo spreco alimentare e Cervia ha aderito all’iniziativa “Buon appetito e piatto pulito!” promossa dalla Rete Nazionale degli Assessori alla Gentilezza.
La Delegata alla Gentilezza del Comune di Cervia Federica Bosi e l’Assessore alla Scuola Michela Brunelli hanno consegnato alle scuole del Comune un cartellone raffigurante il piatto della gentilezza, di colore viola, da esporre negli atri o nelle mense dei vari plessi.
Un’azione al fine di sensibilizzare i bambini e i ragazzi a contenere gli sprechi alimentari, imparando a mettere nel piatto solamente ciò che si è certi di mangiare, per favorire un cambiamento del modo di pensare e agire.
La “Gentilezza”, in questo caso espressa con il messaggio “Buon appetito piatto pulito”, diventa anche una forma di attenzione ad un comportamento alimentare consapevole e al rispetto verso chi è meno fortunato e cibo non ne ha, per promuovere comportamenti alimentari rispettosi del prossimo e dell’ambiente.
La delegata Federica Bosi e l’Assessore Michela Brunelli hanno dichiarato: “Il Piatto della Gentilezza di colore viola, il colore appunto della gentilezza, diventa così il simbolo di questa campagna attraverso la quale si vuole diffondere un messaggio semplice, chiaro, efficace e gentile per favorire un cambiamento del modo di pensare e di agire volto a ridurre lo spreco alimentare. Il nostro quindi è un invito a collaborare affinché il messaggio sia trasmesso e compreso dai bambini e dai ragazzi delle nostre scuole, futuri cittadini di una società civile e consapevole”.
La Rete nazionale degli “Assessori alla Gentilezza”, a cui hanno aderito già settanta comuni, nata da un’idea dell’Associazione Cor et Amor e del Movimento Mezzo Pieno, contribuisce alla diffusione della cultura della gentilezza e alla condivisione di pratiche per il miglioramento dei rapporti all’interno delle comunità. promuove valori positivi come l’educazione, il rispetto verso il prossimo e l’altruismo verso chi è in difficoltà, favorisce il benessere e la crescita sociale, valorizza e propone progetti di cittadinanza attiva per il bene comune.