Quantcast

Sequestrata dai pirati somali una nave della Micoperi

Più informazioni su

Dieci marinai italiani, imbarcati sul rimorchiatore Bucaneer della Micoperi,  sono nelle mani dei pirati del
Golfo di Aden. La nave è stata
sequestrata dai pirati nel Golfo di Aden, mentre stava trainando due
chiatte. Sul Buccaneer, un rimorchiatore di 75 metri che stava portando
due bettoline da Singapore verso Suez, ci sono 16 membri di equipaggio:
dieci italiani, un croato e cinque romeni.
L’imbarcazione finita nelle
mani dei banditi si starebbe dirigendo ora verso la Somalia mentre la
fregata Maestrale, della marina militare italiana, sta convergendo
nella zona dove è avvenuto il sequestro. Silvio Bortolotti, titolare della Micoperi sta seguendo minuto per minuto la vicenda. Il sindaco Fabrizio Matteucci e il vice sindaco Giannantonio Mingozzi, si sono messi in contatto con lui nel pomeriggio.
Bortolotti, ha commentato: «Le ultime notizie che ho
avuto sono rassicuranti, nel senso che la vicenda si potrebbe
risolvere. La notizia dell’accaduto l’ho ricevuta via e-mail. L’ultima
comunicazione risale alle 12.05. Sarebbero dovuti arrivare a
destinazione verso mezzanotte»

I 16 membri
dell’equipaggio, tra cui 10 italiani, della Buccaneer – la nave
sequestrata dai pirati nel golfo di Aden – «stanno bene, sono salvi e
salvi». Lo ha riferito Andrew Mwangura, responsabile per l’est Africa
di un programma di assistenza marittima in Kenya. La stessa fonte – che
ha riferito di non essere in grado di rendere noti i nomi dei
componenti dell’equipaggio – ha spiegato che il sequestro è avvenuto
sabato mattina alle 11 locali (le 10 in Italia).

IL LAVORO DIPLOMATICO – Il Presidente del Comitato parlamentare
per la Sicurezza della Repubblica, Francesco Rutelli è in contatto «con
il Governo e con l’intelligence per seguire la situazione del sequestro
avvenuto nel Golfo di Aden di un rimorchiatore con equipaggio composto
anche da personale italiano». Lo riferisce una nota dello stesso
comitato.

Più informazioni su