Quantcast

Lugo, allevamento positivo al virus dell’aviaria

Più informazioni su

Nell’ambito dell’attività di sorveglianza e prevenzione svolta  dal
servizio dei Veterinari dell’Azienda Ausl di Ravenna sugli allevamenti
di pollame, atti a monitorare la presenza del virus dell’aviaria,
alcuni esami effettuati su campioni prelevati il 24 giugno scorso su di
un allevamento di galline, oche ed anatre presente nel comune di Lugo, 
hanno dato esito positivo per presenza di anticorpi nei confronti del
virus influenzale H7.
                 
La conferma è arrivata dal dall’Istituto
zooprofilattico di Padova, Centro Nazionale di referenza per
l’influenza aviaria. Gli animali interessati non presentavano alcuna
sintomatologia.

L’Unità di crisi aziendale, istituita a seguito della positività, sta governando le operazioni per estinguere il focolaio. Proseguono nel frattempo  le azioni di monitoraggio straordinario nei confronti degli allevamenti aventi correlazioni epidemiologiche, che restano sotto vincolo sanitario  fino ad acquisizione dei risultati degli esami che sono previsti entro la giornata di sabato.

Le operazioni di abbattimento degli oltre 2000 capi saranno completate nel corso della notte e,  immediatamente a seguire,  saranno avviate le operazioni di disinfezione ambientale. Tutti gli interventi sono effettuati con l’adozione dei dispositivi di biosicurezza atti sia a tutelare gli operatori sia ad impedire l’eventuale propagazione del virus.

Si ribadisce ancora una volta  come non esista alcun pericolo connesso al consumo di carni avicole, uova e loro prodotti derivati.

Più informazioni su