Quantcast

L’Avis provinciale incontra la comunità senegalese di Pilastro per promuovere la donazione di sangue

Una trentina gli esami di idoneità per altrettanti potenziali donatori

Più informazioni su

È stata una mattinata di festa e di colori, complice l’avvio della primavera, quella promossa ieri a Pilastro da AVIS Provinciale Ravenna che ha organizzato una giornata di sensibilizzazione alla donazione presso la comunità dei senegalesi residenti in città.

Presenti con l’autoemoteca dell’associazione, il mezzo che per tutto l’anno si muove tra le piazze delle località ravennati e che incontra gli studenti delle scuole del territorio per attività di informazione e sensibilizzazione sulla donazione del sangue, i volontari AVIS hanno incontrato presso il Centro culturale Il Pilastro i componenti dell’associazione senegalese, soprattutto adulti, che avevano mostrato già in passato interesse verso la donazione del sangue.

Per loro infatti la donazione rappresenta non solo un atto di generosità, ma risponde anche al desiderio di integrarsi maggiormente all’interno della comunità ravennate in cui vivono. Circa una trentina di persone, tra tutti coloro che si sono presentati al punto informativo nel corso della mattinata, ha potuto effettuare un colloquio ed una visita con il personale medico ed infermieristico AVIS, il quale ha poi provveduto ad un prelievo per gli esami clinici di base per valutare l’idoneità alla donazione. I “potenziali” donatori, una volta valutati idonei, potranno presentarsi al centro di raccolta di riferimento per effettuare la donazione. Ieri inoltre, molti altri intervenuti hanno prenotato la visita e gli esami di verifica e, per soddisfare la richiesta, è in programma a breve un nuovo incontro dei volontari con la comunità senegalese.

Questa iniziativa di informazione e sensibilizzazione non rappresenta un caso isolato e rientra nel programma di attività organizzato da AVIS Provinciale Ravenna in collaborazione con il Servizio Trasfusionale dell’AUSL, nell’ambito del Sistema Sangue regionale, che mira a selezionare nuovi donatori di plasma (la donazione di sangue intero viene prudenzialmente esclusa quando i soggetti sono nati in aree endemiche per la malaria). In passato AVIS Provinciale Ravenna ha dedicato giornate di incontro e diffusione della cultura del dono presso cittadini marocchini, rumeni, ucraini anche a Faenza, Lugo e Cotignola, anche operando in collaborazione con le varie consulte comunali.
 

Più informazioni su