Tennis / Sara Errani si ferma nei quarti a Pechino, superata in tre set dalla svizzera Bacsinszky

L'elvetica s'impone 0-6 6-3 7-5. Per la 28enne di Massa Lombarda un record: è la prima azzurra a raggiungere i quarti di finale in tutti e quattro i tornei Wta Premier nella stessa stagione

Più informazioni su

Finisce nei quarti di finale la corsa di Sara Errani nel “China Open”, ultimo torneo Wta Premier Mandatory del 2015, dotato di un montepremi di 5.678.653 dollari, in corso sui campi in cemento del Beijing Olympic Park al China National Tennis Center di Pechino. La 28enne di Massa Lombarda, numero 20 della classifica mondiale e unica delle quattro azzurre al via ancora in gara, ha ceduto per 0-6 6-3 7-5, in due ore e 11′ di gioco, alla svizzera Timea Bacsinszky, due anni più giovane e tre gradini più in alto nel ranking, che si è aggiudicata così la terza delle loro quattro sfide. 

Dopo la partenza a razzo di ‘Sarita’, con otto game a zero, l’elvetica, che nel primo turno aveva eliminato Camila Giorgi, ne mette a segno cinque di fila, ne lascia uno all’azzurra e poi chiude il secondo set. Nel terzo la Bacsinszky si porta sul 3-0, ma è raggiunta dalla romagnola. Si va avanti combattendo punto a punto fino al 12esimo gioco, quando, con un doppio fallo, l’Errani regala alla 26enne di Losanna  la prima palla break, che è anche un match point.

A Pechino la Errani – che nei turni precedenti aveva superato la numero 4 del mondo, la ceca Petra Kvitova, poi la francese Caroline Garcia e la tedesca Andrea Petkovic – ha stabilito comunque un record: è diventata la prima tennista azzurra a raggiungere i quarti di finale in tutti e quattro i tornei Wta Premier nella stessa stagione. Nel 2013 li aveva centrati a Indian Wells, Miami e Madrid, quest’anno c’è riuscita anche nel quarto.

Più informazioni su