Ispettori della direzione provinciale del lavoro di Ravenna in arresto per assenteismo e corruzione

L'ipotesi di reato è truffa aggravata ai danni dello Stato, corruzione, rivelazione e utilizzo di segreto d'ufficio

Più informazioni su

Un capoufficio e un impiegato amministrativo addetti alle ispezioni esterne dipendenti della direzione provinciale del lavoro di Ravenna sono stati arrestati di prima mattina dai carabinieri per truffa aggravata ai danni dello Stato nell’ambito di una vicenda di presunto assenteismo sul lavoro sulla quale da qualche tempo sta indagando la Procura bizantina. Tra le accuse anche corruzione e rivelazione e utilizzo di segreto d’ufficio.

Per il reato di corruzione risultano indagate anche altre persone, ma a piede libero. Le perquisizioni dei carabinieri, in totale una ventina, si sono concentrate su uffici e domicili a Ravenna, Faenza, Lugo e Cervia.

Maggiori dettagli dopo la conferenza stampa in programma nella tarda mattinata di oggi.

Più informazioni su