Quantcast

Troppo alcol nel sangue: 6 automobilisti denunciati nel faentino

E' il bilancio dell'intensa attività dei Carabinieri di Faenza sulla sicurezza stradale. Controllati nel weekend 101 automezzi e 140 persone

Più informazioni su

I Carabinieri di Faenza hanno predisposto negli ultimi giorni servizi mirati alla sicurezza stradale e in particolare alla guida in stato di ebbrezza sulle strade del faentino. Alla fine sono state ben cinque le denunce e le patenti di guida ritirate agli automobilisti sorpresi alla guida con un tasso alcolemico superiore ai limiti consentiti, e sono stati controllati 140 persone e 101 automezzi durante i servizi di pattugliamento del territorio.

Un equipaggio della stazione carabinieri di Casola Valsenio ha fermato lungo la “Casolana-Riolese” una 46enne polacca di Riolo Terme che guidava la propria Renault “Clio” con un tasso quasi cinque volte superiore al consentito, pertanto è stato applicato anche il sequestro amministrativo del veicolo. La stessa sorte è capitata ad un 49enne faentino che in località “Ponte del Castello”, ha perso il controllo della propria Ford “Fiesta” ed è finito fuori strada, fortunatamente senza conseguenze. Sottoposto al test dell’etilometro dai carabinieri di Castel Bolognese, il tasso di alcol nel sangue è risultato pari a 2,29 grammi/litro. L’auto è stata affidata ad uno dei genitori intestatario del veicolo.

Un 48enne di Marradi residente a Faenza, vecchia conoscenza delle forze dell’ordine che già aveva “collezionato” tre denunce per guida in stato di ebbrezza, è stato “pizzicato” dai carabinieri del radiomobile al volante di un Bmw, per giunta sottoposto a fermo amministrativo. Oltre alla sanzione per la guida non autorizzato del veicolo, l’uomo è stato denunciato per la quarta volta a causa dell’alcol, risultato quattro volte superiore al consentito. Sempre il nucleo radiomobile, in via Celle a Faenza, ha contestato la guida in stato di ebbrezza ad un 46enne romeno fermato al volante di una Mercedes con un tasso alcolico di 1,82 grammi/litro. Ultimi due della lista un 43enne faentino fermato dai carabinieri lungo la via Emilia Levante in località Cosina con un tasso alcolico di tutto rispetto pari a tre volte il consentito, e un 30enne di Cesena che alla guida della propria Peugeot 206, fermato lungo la Via Emilia Ponente, con un tasso di 1,51.
Di tutte queste persone denunciate, i Carabinieri non hanno fornito altre generalità.

I servizi dei Carabinieri della compagnia di Faenza tesi alla sicurezza stradale proseguiranno anche nei prossimi giorni, soprattutto durante il fine settimana lungo le strade di maggiore percorrenza che portano a locali d’aggregazione giovanile e discoteche. L’obiettivo principale dei militari dell’Arma resta la prevenzione attraverso dei posti di controllo di massima visibilità che saranno dislocati nel faentino non solo per “avvisare” gli automobilisti con l’intento di fornire più prevenzione ed informazione, ma anche per controllare e difendere il territorio dalle incursioni dei malintenzionati dediti ai reati predatori.

Più informazioni su