Quantcast

Castel Bolognese, parcheggiatori abusivi troppo insistenti, scatta l’intervento dei carabinieri

Gli uomini sono stati denunciati per molestia e disturbo alle persone. A Faenza sorpresi anche due ragazzini che rubavano biciclette e a Fognano un giovanissimo con una piccola dose di marijuana in tasca

Più informazioni su

A Castel Bolognese, i carabinieri della locale stazione hanno denunciato per molestia e disturbo alle persone tre parcheggiatori abusivi, un 31enne, un 26enne ed un 21enne (i carabinieri non ne hanno fornito le generalità, n.d.r.), tutti originari della Nigeria. I tre si trovavano nel parcheggio del supermercato Conad City di via Emilia, dove stavano importunando con fare arrogante sia gli automobilisti che si apprestavano a posteggiare l’auto sia i clienti diretti nel supermercato, chiedendo insistentemente monete.

L’atteggiamento troppo invadente del terzetto ha generato alcuni momenti di tensione, che hanno portato diversi passanti a segnalare il fatto al 112. Durante il controllo dei militari dell’Arma, uno dei tre stranieri è risultato inoltre irregolare sul territorio nazionale pertanto è stato anche denunciato per soggiorno illegale nel territorio dello stato.

Lo stesso reato è stato contestato dai carabinieri del nucleo radiomobile ad un altro straniero, un 34enne anche questi originario della Nigeria (anche in questo caso non si hanno note sulle generalità, n.d.r.), che in via Ravegnana a Faenza aveva allacciato un acceso litigio con una donna sua connazionale, richiamando l’attenzione del vicinato che, temendo il peggio aveva dato l’allarme al 112. Riportata la pace fra i due, i militari dell’Arma li hanno portati entrambi in caserma dove, dai controlli al terminale, è emerso che l’uomo non era in regola con le norme di soggiorno, pertanto è scattata la denuncia con l’invito a presentarsi presso l’autorità amministrativa per regolarizzare la sua posizione.

Sul fronte della detenzione di stupefacenti invece i carabinieri di Fognano hanno segnalato alla prefettura un 15enne di Brisighella (di cui non sono note le generalità, n.d.r.), trovato in possesso di 1,40 grammi di marijuana mentre i colleghi di Faenza hanno denunciato un 32enne originario del Pakistan controllato in piazza Lanzoni con una piccola dose di hashish in tasca.

Infine, non sono mancati I “ladri di biciclette” che i carabinieri di Granarolo Faentino hanno “pizzicato” in flagrante, nottetempo, nel piazzale della stazione ferroviaria di Faenza. Si tratta di un 15enne faentino e del suo complice 18enne originario della Bolivia ma abitante a Faenza. I militari dell’Arma che nell’occasione stavano svolgendo proprio nel centro città un servizio antifurti in borghese con auto “civetta”, hanno visto due individui armeggiare vicino alcune biciclette posteggiate in una zona poco illuminata di piazza Cesare Battisti.

Quando si sono avvicinati ai due sospetti per identificarli, è scattata la perquisizione dei loro zainetti, dai quali è spuntata una grossa tenaglia che avevano al seguito senza giustificato motivo. I due hanno reso ai militari dell’Arma spiegazioni poco convincenti infatti sono stati entrambi denunciati per tentato furto aggravato in concorso. Il 15enne è stato subito riaffidato ai genitori convocati d’urgenza in caserma.

Più informazioni su