Quantcast

Faenza, alla vista dei Carabinieri scappa in motorino: in casa trovata marijuana. 27enne in arresto

Dopo un inseguimento nel traffico, i Carabinieri sono riusciti a bloccare il giovane il quale, tra l'altro, guidava senza patente. A bordo con lui la fidanzata, proprietaria del mezzo

Più informazioni su

È finita con un arresto in flagranza per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e una denuncia il sabato pomeriggio di una coppia di ventenni bloccati dai Carabinieri a Faenza dopo un rocambolesco inseguimento.

Questi i fatti illustrati oggi nel corso di una conferenza stampa che si è tenuta questa mattina nella sede della Compagnia Carabinieri manfreda.

Sabato pomeriggio i Carabinieri della caserma di Borgo Urbecco hanno notato, in piazza Bologna, due persone con casco, a bordo di un ciclomotore, i quali alla vista dei militari, facevano un’inversione a U dandosi alla fuga. È allora scattato un inseguimento e la corsa del centauro si è fermata in via de Gasperi, bloccato dagli stessi Carabinieri.

Appena il conducente si è tolto il casco, i Carabinieri hanno riconosciuto l’incauto guidatore, 27 anni, già noto per guida senza patente e per piccoli reati legati allo spaccio di droga. In effetti, il ragazzo era ancora senza patente e già questo, essendo per lui una recidiva, lo inguaiava penalmente.

Visti i precedenti, però, i militari hanno proceduto alla perquisizione personale trovando nel portafoglio del 27enne 10 bustine vuote, tipiche nella suddivisione in dosi della droga. Inevitabile la perquisizione domiciliare grazie alla quale sono state scoperte dosi già confezionate di marijuana e un sacchetto di “erba” ancora da dividere, per un totale di 115 grammi. Oltre a ciò, i Carabinieri hanno rinvenuto un bilancino di precisione, coltelli sporchi e cellophane, kit per il confezionamento della droga.

Il 27enne è stato quindi arrestato in flagranza per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Ai domiciliari sabato e domenica, oggi l’arresto è stato convalidato dal giudice del Tribunale di Ravenna. Chiesti i termini a difesa, il processo è rinviato e il giovane ha l’obbligo di firma.

In sella al ciclomotore con il 27enne, era la fidanzata, classe ’93: accertata la sua estraneità all’attività di spaccio, la giovane è stata denunciata per incauto affidamento del mezzo in quanto proprietaria del motorino. La multa, per le infrazioni al codice della strada, ammonta a circa 500 euro.

Più informazioni su