Arrestato pusher di cocaina con consegna “a domicilio”, gli acquirenti lo contattavano via SMS

Più informazioni su

I Carabinieri della Compagnia di Ravenna nella notte tra il 10 e 11 maggio hanno tratto in arresto un cittadino straniero sorpreso mentre stava per effettuare una consegna “a domicilio” di sostanza stupefacente. Il tutto è iniziato nella serata di ieri, mercoledì 10 maggio, quando una pattuglia dei Carabinieri di Via Alberoni, ha notato un 30enne tunisino, residente da tempo a Ravenna, sconosciuto alle forze di polizia, che a bordo di una piccola utilitaria, da solo, percorreva ripetutamente le strade del centro della città apparentemente alla ricerca di qualcuno.

 

Insospettiti i militari hanno deciso di seguirlo e alla prima occasione l’hanno fermato. Malgrado le scuse dell’uomo, i militari hanno deciso di perquisirlo, trovandogli addosso una dose di cocaina e quasi 2.000 euro in contanti di cui l’uomo, disoccupato, non ne sapeva fornire spiegazioni.

 

Durante il controllo del cellulare del tunisino è arrivato un messaggio con l’indicazione di un luogo d’incontro. I militari hanno raggiunto il posto e hanno sorpreso un noto assuntore di droga in attesa della dose che gli doveva fornire il pusher. Di fronte ai fatti l’uomo non ha potuto fare altro che confermare quanto i militari avevano constatato.

Il pusher è stato dichiarato in stato di arresto e la droga e il denaro sottoposti a sequestro.

Più informazioni su