Quantcast

La Darsena al centro di Rebus, percorso formativo della Regione per intervenire negli spazi pubblici

Domani a Bologna il primo modulo del seminario su 'Città, spazi pubblici e cambiamenti climatici – Idee e proposte per città resilienti'

Più informazioni su

Si chiama Rebus, acronimo di Renovation of public Buildings and Urban Spaces, ed è un percorso formativo ideato nel 2015 dalla Regione Emilia-Romagna, nell’ambito del progetto europeo Republic-med, per elaborare strategie e proposte progettuali di riqualificazione urbana intervenendo sugli spazi pubblici per migliorarne la resilienza ai cambiamenti climatici.

Ravenna, insieme a Ferrara e a San Lazzaro di Savena, è stata scelta in questa terza edizione per diventare laboratorio di analisi e studio su un ambito territoriale definito che è stato individuato nella Darsena di città, in particolare nel quadrante compreso fra via Magazzini Anteriori, via D’Alaggio, via Trieste fino alla proprietà CMC Immobiliare spa.

Domani a Bologna si terrà il primo modulo ‘Città, spazi pubblici e cambiamenti climatici. Idee e proposte per città resilienti’ che apre il ciclo dei seminari formativi a cui parteciperanno l’assessora all’Urbanistica Federica Del Conte, funzionari del Comune dei settori Ambiente, Lavori pubblici e Urbanistica e liberi professionisti inseriti dalla Regione nei gruppi di lavoro. In chiusura sarà presentata la metodologia del gioco-simulazione, che dovrà essere utilizzata nell’elaborazione delle strategie e delle proposte progettuali che il Comune di Ravenna dovrà individuare per la Darsena, e la sua applicazione nell’ambito della rigenerazione urbana.

Com’è noto la Darsena di città di Ravenna è un vecchio quartiere portuale sorto in fregio al Canale Candiano, la cui riqualificazione ha assunto il valore di momento strategico primario, capace di caratterizzare l’intero processo della pianificazione comunale oltre che l’intera città. La riqualificazione/riconversione urbana di questa porzione di città è fondata sull’idea portante di costituire un unico sistema territoriale, che si sviluppa dalla città al mare, per valorizzare il ruolo di Ravenna quale ‘porta sul mare’, recuperando le funzioni urbane di un’area portuale/industriale in gran parte dismessa.

Più informazioni su