Le Rubriche di RavennaNotizie - Porto di Ravenna

Oil&Gas. Comparto offshore a rischio: i lavoratori partecipano alla manifestazione a Roma

Più informazioni su

Facendo seguito al documento sottoscritto lo scorso 17 gennaio da sindaco, sindacati e associazioni datoriali – indirizzato al Governo con la specifica richiesta di fermare l’emendamento contenuto nel DL semplificazioni che prevede la moratoria di 3 anni per le attività di ricerca, perforazione ed estrazione – le segreterie provinciali di Filctem Cgil, Femca Cisl e Uiltec Uil di Ravenna e i lavoratori del comparto Oil &Gas danno notizia che parteciperanno numerosi alla manifestazione del 9 febbraio a Roma indetta dai sindacati confederali di Cgil, Cisl e Uil per contestare le politiche adottate dal Governo.

C’è la consapevolezza che l’arresto delle attività di coltivazione dei giacimenti – si legge nella nota – già in esaurimento e in forte declino produttivo, equivarrebbe alla chiusura certa e definitiva del polo Eni ravennate e di tante altre realtà produttive italiane. Questa consapevolezza impone il massimo sforzo e impegno per indurre le forze politiche di Governo ad aprire un tavolo di confronto per definire, e condividere con tutti i soggetti coinvolti, le azioni necessarie a costruire il percorso idoneo ad affrontare la fase di transizione energetica.

“Non si possono infatti sottovalutare – continuano le segreterie provinciali –  le conseguenze economico sociali che ricadrebbero sui lavoratori di tutti comparti della filiera, nessuno escluso, dal comparto dell’energia a quello metalmeccanico, alla logistica trasporti e ai servizi vari di mense, pulizie e forniture fino ad arrivare alle attività commerciali.”

“Il sindaco di Ravenna e rappresentanti della regione Emilia Romagna e della società civile – concludono –  hanno già comunicato che saranno al nostro fianco alla manifestazione del 9 febbraio a Roma per sostenere i lavoratori e politiche energetiche razionali, condivise e lungimiranti. Le organizzazioni sindacali invitano e sollecitano tutti a partecipare alla manifestazione, informazioni logistiche dettagliate verranno diffuse sugli organi di stampa e sui siti web di Cgil, Cisl e Uil di Ravenna”. 

Più informazioni su