Treni. Frecciabianca ‘salta’ Faenza, PD sta coi pendolari: “Ripetuti disservizi, Trenitalia risolva”

Più informazioni su

“I ripetuti disservizi nella tratta Ancona-Milano” sono al centro di un’interrogazione firmata dalla consigliera regionale Manuela Rontini e sottoscritta da Mirco Bagnari e Valentina Ravaioli, che chiedono alla Giunta “se sia a conoscenza di questi disagi arrecati ripetutamente ai pendolari” e sottolineano “la necessità di un confronto tra Regione e gestore al fine di ottenere la garanzia di un servizio più puntuale e di maggiore qualità”. Ieri infatti, lunedì 21 gennaio, si è verificato “l’ennesimo disservizo”: il treno Frecciabianca 8804 Ancona-Milano “ha attraversato la stazione di Faenza, dove era atteso alle 7.47, senza fermarsi per effettuare il servizio viaggiatori” – spiegano Rontini e colleghi. 

 

Il treno si è fermato poco oltre per diversi minuti – spiegano i dem – ed è quindi retrocesso verso la stazione, da dove è ripartito con un ritardo di 20 minuti, superato nel frattempo dal treno regionale 11524, stipato di pendolari lasciati senza assistenza e senza alcuna informazione. Si tratta di una situazione incredibile che purtroppo non rappresenta un’eccezione ma bensì un usuale disservizio, in quanto questa tratta registra usuali ritardi che variano da un minimo di 5 o 10 minuti. Lo riteniamo inammissibile soprattutto visto il costante impegno della Regione per garantire servizi efficienti nel settore dei trasporti”.

Più informazioni su