Il Sindaco di Ravenna si congratula per il premio Articolo 21 a Montanari e Martinelli

“Ho appreso con grande orgoglio e viva soddisfazione dell’assegnazione del premio Articolo 21 ai nostri concittadini Ermanna Montanari e Marco Martinelli per gli spettacoli Và pensiero e Saluti da Brescello. Mi complimento e ringrazio i nostri due artisti che si distinguono da sempre per l’attenzione e l’impegno verso i temi di attualità e la lotta contro ogni discriminazione, ingiustizia e illegalità, condotta attraverso la cultura e il teatro, strumenti importanti nella formazione dei più giovani e nella costruzione di un mondo migliore”. Così si congratula con i due artisti ravennati il sindaco di Ravenna, Michele de Pascale.

“Articolo 21 è un riconoscimento istituito per divulgare i valori affermati dalla Costituzione e per premiare chi contribuisce ogni giorno alla loro promozione e diffusione: questo è motivo di particolare profonda gioia per me e per tutta la città”, conclude il sindaco.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RavennaNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Fidenzio

    Il sindaco Michele de Pascale dice di ever appreso con grande orgoglio e viva soddisfazione dell’assegnazione del premio Articolo 21 ai nostri concittadini Ermanna Montanari e Marco Martinelli. L’art.21 della costituzione dice: “Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione “.

    Il premio per il rispetto dell’art.21, a mio giudizio, non potrebbe andare a de Pascale perché ritengo che egli non rispetti, ad esempio, la minoranza naturista per il fatto che nulla ha fatto da tre anni come sindaco per dare spazio e servizi a questa minoranza contribuendo a ridurla a sopravvivere in poco spazio come le sardine considerando che il comune di Ravenna dispone di 23 Km di spiagge e dopo che come candidato avesse fatto promesse a favore dei naturisti.

    Io sono dell’opinione che la civiltà di una persona si possa misurare, in particolare, dal rispetto verso il prossimo anche se non si condivide la sua idea.