Azioni anti-abusivismo e anti-prostituzione della Polizia locale di Ravenna fotogallery

Più informazioni su

Nel weekend sono continuate le azioni della Polizia locale di Ravenna contro l’abusivismo e contro la prostituzione, anche in virtù della recente ordinanza. La PM comunica di avere controllato 10 camper e 10 persone fra Marina di Ravenna e Punta Marina e di avere comminato ben 12 sanzioni.

Controlli anti-prostituzione invece a Lido di Dante con due sanzioni comminate proprio in virtù della recente ordinanza: una prima sanzione a una persona che offriva prestazioni sessuali e una seconda sanzione a uno o più clienti. Ricordiamo che la sanzione va da un minimo di 400 a un massimo di 500 euro.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RavennaNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Francostars

    Affermo che, anche con le nuove disposizioni legislative, le Ordinanze Sindacali ed i Regolamenti di Polizia Urbana devono essere conformi ai principi generali dell’Ordinamento, secondo i quali la prostituzione su strada non può essere vietata in maniera vasta ed indeterminata. Di conseguenza, i relativi verbali di contravvenzione possono essere impugnati in un ricorso. In più per le medesime ragioni, i primi provvedimenti suddetti non possono essere emessi per problematiche permanenti ed i secondi non possono riguardare materie di sicurezza e/o ordine pubblico.
    P.S. I relativi soggetti possono essere sanzionati per evasione fiscale, anche per le tasse locali (art. 36 comma 34bis Legge 248/2006, come chiarificato dalla Corte Costituzionale con la Sentenza n. 141/2019).