Quantcast

Ravenna. L’imprenditore del vino Vincenzo Melandri condannato a 9 anni e 6 mesi per riciclaggio

Come riporta Il Resto del Carlino edizione di Ravenna oggi in edicola, Vincenzo Secondo Melandri, 50 anni, di Russi, soprannominato il re del vino è stato condannato a 9 anni e mezzo con rito abbreviato, una condanna pesante, ancora più pesante della richiesta dell’accusa. La Procura aveva chiesto infatti 9 anni tondi. Il processo e la condanna sono per associazione a delinquere finalizzata a riciclaggio e auto-riciclaggio di denaro di provenienza illecita nell’ambito dell’inchiesta “Malavigna” che nel dicembre del 2017 aveva portato Melandri in carcere.

La compagna 55enne di Melandri, la faentina Roberta Bassi  è stata condannata a 3 anni e 8 mesi; condanne anche per il gruppo dei foggiani, titolari delle cantine con cui l’imprenditore di Russi era in affari: Pietro Errico (6 anni e mezzo), Giuseppe Errico (3 anni e 4 mesi), Gerardo Terlizzi (5 anni), Rosa D’Apolito (3 anni e 4 mesi), Ruggiero Dipalo (3 anni e 8 mesi).

La sentenza del giudice Andrea Galanti, datata 22 luglio, ha disposto anche la confisca del patrimonio di Melandri già sequestrato a gennaio dalla Dia, la Direzione investigativa antimafia, di Bologna. A Melandri sono state sequestrate società, conti correnti, immobili e auto d’epoca per un valore di 50milioni di euro, tranne una fetta minore di beni intestati alla ex moglie e alla convivente, già dissequestrati.

Melandri, dopo un anno e mezzo di carcere, in aprile ha ottenuto gli arresti domiciliari, confermati dal giudice.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RavennaNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Tristano Onofri

    Ora mi piacerebbe che quelli che pochi giorni fa hanno commentato il fermo e l’arresto di un venditore abusivo di ombrelli (€ 10 l’uno) da parte di 6 poliziotti con commenti tipo “hanno fatto bene, ore in galera e buttate la chiave” oppure “a questi delinquenti dovrebbero dare l’ergastolo”, si pronunciasserro con proporzionata rabbia nei confronti di questo delinquente (altro che ombrelli da 10 euro !)