Attacco informatico a Cervia: gli hacker hanno tentato un contatto ma il Comune non ha accettato di trattare

Come abbiamo già dato notizia ieri, il sito web del Comune di Cervia è stato attaccato e in parte messo temporaneamente fuori uso da hacker. L’attacco è partito sabato notte 27 luglio, informano dal Comune di Cervia. Gli hacker erano già entrati in precedenza nel sito del Comune e hanno studiato l’attacco per procedere in un momento in cui avrebbero avuto tempo a disposizione per creare i maggiori danni.

“Ci hanno criptato una serie di server fra cui i nostri data base di anagrafe, tributi, protocollo, un server di documenti utenti e il server di posta. – dicono dagli uffici comunali – Non abbiamo ricevuto una richiesta di riscatto vera e propria dagli hacker, ma una richiesta di contatto alla quale non abbiamo comunque risposto. Ci siamo invece affidati ad una ditta specializzata nel recupero dati e stiamo lavorando con loro per tornare in possesso dei dati di back up che andranno poi bonificati e verificati. Il recupero dei file di back up è delicato e difficile. Al momento non possiamo saperlo con esattezza, ma è possibile che il disagio possa durare qualche giorno.”

Il Comune di Cervia ha già informato la cittadinanza sul fatto che potranno verificarsi gravi disagi nell’erogazione dei servizi per alcuni giorni.