Liverani (Lega): “Furti durante la sagra a Reda. Serve più coordinamento fra Comune e Prefettura”

“Ogni anno, precisi come un orologio svizzero, alla Sagra del Buongustaio a Reda, arrivano i furti negli appartamenti del quartiere. Ormai una tradizione consolidata, e per questo, sapendo che ogni anno si ripete la stessa storia, credo il Comune dovrebbe richiedere al Prefetto maggior presenza di Forze dell’Ordine sulle strade di Reda” con queste parole esordisce il consigliere regionale della Lega Andrea Liverani.

“Quasi 10 furti in altrettante abitazioni nel giro di pochi giorni, un dato molto preoccupante, che accade tutti gli anni nei giorni della Sagra. I ladri approfittano dell’assenza dei proprietari, per svaligiare velocemente le case. Una tradizione, e per questo credo che sia necessario avere più pattuglie a Reda in quei giorni. – chiosa il leghista che prosegue – Sappiamo che alcuni agenti sono stati richiamati dalle ferie per via dei furti a Reda, ma il problema è un altro. Non bisogna aspettare i furti, visto che sono una tradizione consolidata. Si sa già che avverranno e per questo in quei giorni, furti o no, le pattuglie devono esserci. Non bisogna aspettare le denunce per svegliarsi e attivarsi.”

“Una buona iniziativa potrebbe essere quella di cercare di attivare maggiormente a Reda nelle ore serali la Polizia Municipale, piuttosto che dover sempre richiedere uomini al Prefetto. Ma è una via difficilmente percorribile, vista la carenza di organico” conclude Liverani.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RavennaNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da batti

    son dovuti andare a recuperare le RUSPE PER STANARLO DALLA POLTRONA IL CAPORAL SALVINI, un matteo vale l’altro