Ritrovato cadavere di un uomo nel centro di Faenza: la città è sotto shock fotogallery

Erano circa le 17,30 del 21 agosto quando, nel vicolo Montini sito in centro a Faenza, i sanitari del 118 unitamente alla Polizia ed ai Vigili del Fuoco hanno fatto una macabra scoperta, rinvenendo il cadavere di un uomo riverso sul pavimento, all’interno del suo appartamento, ed immerso in una pozza di sangue.

A destare allarme le chiamate non risposte dall’uomo che, stando alle prime indiscrezioni, dovrebbe essere poco più che 50enne e lamenta precedenti nel mondo della droga. L’area nella quale è stato rinvento il cadavere è sigillata dal 21 agosto 2019 e la scientifica sta eseguendo i rilievi del caso. Considerando gli esami sin ora eseguiti dalla scientifica unitamente alla squadra mobile ed alla visita del medico-legale sembra escluso il coinvolgimento di una terza persona o di un fattore esterno.

Nell’abitazione dell’uomo è stata trovata una finestra il cui vetro è infranto e gli investigatori sono al lavoro per cercare di stabilire il movente e le cause della morte dell’uomo.

Le prime verifiche, stando a quanto riportato dall’Ansa E-R, fanno propendere per l’incidente anche se al momento non sono escluse altre ipotesi, come l’omicidio o il gesto volontario.