Commemorazione Ettore Muti: a Ravenna compaiono nuove scritte contro il gerarca fascista

Più informazioni su

Nella mattinata di martedì 10 settembre 2019, in via Faentina a Ravenna sulle mura che cingono il ristorante-pizzeria “Il Portico” sono comparse nuove scritte estremamente ingiuriose contro il gerarca fascista Ettore Muti. La scritta riporta testualmente “Ettore Muti fascista assasino” (assassino sarebbe stata la parola corretta).

La commemorazione di Ettore Muti, da tempo immemore osteggiata da determinati partiti, esponenti politici e movimenti socio politici del territorio genera ogni anno momenti di grande tensione a Ravenna e le nuove scritte comparse stamani lo confermano.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RavennaNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da energy

    Le scritte sono datate in quanto risalgono a oltre 10 giorni fa’. Il concetto è verità storica, ma l’imbrattamento e il degrado socioambientale dettato dall’imbrattamento e un po’ anche dal massacro della lingua italiana ivi contenuto restano. Scritte anticomuniste o disegni di svastiche sarebbero sparite nelle 8-12 ore successive alla scoperta.
    Auguro un ormai celere non si puo’ piu’ dire ma buon lavoro di ripulitura agli addetti!

  2. Scritto da P.S.

    Ogni anno la stessa solfa con la commemorazione di Muti e i drappelli degli antifascisti. Giorni e giorni di attacchi, polemiche, imbrattamenti (che dimostrano semplicemente la scarsa intelligenza di chi li commette) e articoli di giornale per una questione che coinvolge si e no 40-50 persone in tutto (basta guardare le immagini pubblicate), ovvero un numero di persone che non è assolutamente rappresentativo della comunità ravennate. Sembra di assistere ad una di quelle partitelle di calcio amatoriale tra due paesini, dove quei quattro tifosi invasati presenti si insultano e sbraitano come dei forsennati, fondamentalmente per il nulla! Ma smettetela con sta lagna!!!