Ravenna, pusher di cocaina 33enne arrestato dai carabinieri in centro città

Più informazioni su

Il Comando dei Carabinieri di Ravenna informa che un 33enne di origine tunisina è stato arrestato stanotte fra il 9 e il 10 settembre durante una operazione degli uomini della Stazioni di Via Alberoni. L’azione è scattata dopo che l’Arma ha avuto notizia che il 33enne, già noto per precedenti in materia di stupefacenti, aveva avviato una fiorente attività di spaccio al dettaglio nel quartiere “Gulli” di Ravenna.

I frequenti spostamenti del tunisino e gli innumerevoli contatti con giovani assuntori che si ritrovavano in zona, hanno confermato i sospetti dei militari che al momento opportuno hanno deciso di bloccare l’uomo proprio mentre aspettava dei clienti. L’operazione ha consentito di recuperare svariate dosi di cocaina pronta per lo smercio, sequestrata unitamente al materiale per frazionare e confezionare le dosi.

Considerati gli elementi raccolti dagli investigatori, l’uomo è stato dichiarato in stato di arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. Stamani dopo la convalida del provvedimento il Giudice del Tribunale di Ravenna, a seguito della richiesta dell’interessato, ha concesso i termini a difesa imponendogli il divieto di dimora nella Provincia sino alla celebrazione della prossima udienza.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RavennaNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Fare

    Ennesimo esempio di leggi inutili sia come pene, era libero ed ha reiterato l illecito per cui era già stato condannato. In Malesia , Maldive , ecc se ti beccano a spacciare prendi 20anni come minimo. Vogliamo debellare certa gente. Iniziate a PUNIRE nel vero senso della parola . Chiaramente per stupratori e omicidi ergastoli senza attenuanti

  2. Scritto da Giovanni lo scettico

    Di rimpatrio non si parla, eh?

  3. Scritto da Uno

    Carissimo Fare, se ci sono gli spacciatori vuol dire che ci sono i consumatori, ti pare? Quindi, messo in galera uno spacciatore, un altro lo sostituirà – oppure credi che i consumatori scompaiano? Forse il problema è un poco più complicato di quanto tu pensi, non credi?