Le Rubriche di RavennaNotizie - Porto di Ravenna

Porto di Ravenna: i vertici di Autorità Portuale di nuovo sospesi, torna il commissario Ferrecchi

Continuano i colpi di scena al Porto di Ravenna, in base all’inchiesta della Magistratura che sulla vicenda della Berkan B ha messo in crisi i vertici dell’Autorità Portuale. Dopo l’udienza davanti al Gip di lunedì 23 settembre per l’interrogatorio di garanzia, infatti, è arrivata oggi 25 settembre la decisione attesa e temuta: i vertici dell’Autorità Portuale – il presidente Daniele Rossi, il segretario generale Paolo Ferrandino e il direttore generale Fabio Maletti – sono stati nuovamente sospesi dal Tribunale di Ravenna, quindi interdetti dalle loro funzioni.

Ricordiamo che la prima ordinanza di sospensione da parte del Tribunale era stata emessa il 9 settembre scorso, gettando nello sconcerto l’intero sistema portuale locale, anche perchè si era entrati nella fase conclusiva dell’iter per il bando di gara per l’Hub Portuale. Poi la stessa ordinanza era stata annullata il 19 settembre dal Gip per un vizio di forma: i vertici AP dovevano essere interrogati prima di ricevere l’atto interdittivo. L’interrogatorio si è svolto, infatti, il 23 settembre. E ha dato l’esito negativo di cui abbiamo parlato: i vertici di AP sono di nuovo fuori gioco e torna il commissario.

Nel frattempo il 16 settembre era stato appunto nominato dal Mit e dalla neo Ministra Paola De Micheli il commissario Paolo Ferrecchi, rimasto in carica nemmeno tre giorni e che adesso, di nuovo, si trova a dover prendere in mano le redini dell’Autorità Portuale.

Il 18 settembre, intanto, il commissario Ferrecchi aveva fatto appena in tempo a partecipare a Ravenna alla conferenza dei servizi sul recupero dei rifiuti contenuti nella cassa di colmata NADEP, condizione necessaria per la pubblicazione del bando di gara da 250 milioni di euro per la progettazione esecutiva e la realizzazione del progetto Hub Portuale per l’escavo dei fondali e per le nuove banchine. È la sola buona novella, in un mare di cattive notizie per lo scalo ravennate.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RavennaNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Filippo

    ma il magistrato che si era sbagliato a sospenderli senza prima interrogarli riceverà una qualche sanzione come le persone normali quando sbagliano o se la caverà con la meschina figura ???

  2. Scritto da pierluca

    La situazione delle infrastrutture a Ravenna è veramente penosa, non riusciamo nemmeno a gestire quelli che abbiamo è una cosa che fa ridere e fa piangere nello stesso momento!
    E dire che solo a pochi chilometri da noi, Misano adriatico (Rimini) è riuscita ad avere il velodrome da 20 milioni per il ciclismo indoor mentre noi un porto non riusciamo a darli il valore giusto e ci perdiamo dietro sciocchezze come la Darsena città mentre le nave dismesse affondano !!!!!! dove siamo?

  3. Scritto da cromwell

    Se si guarda il numero di AdSP con i vertici decapitati, si deve convenire che la politica ha fatto malissimo a non dare retta all’ex sindaca di Genova che per le Autorità Portuali proponeva una cosa sola:CHIUDERLE.

  4. Scritto da Alar

    @cromwell. Dirigenti adsp tutti incapaci o delinquenti? Dubbi su manie di protagonsmo dei magistrati mai?

  5. Scritto da aldo

    Siamo su scherzi a parte vero.