Scomparsa di Ennio Dirani. Casa di Oriani, Ravenna: “È stato mente e cuore della nostra Fondazione”

Il presidente, il direttore, i membri del Consiglio di Amministrazione e del Collegio Sindacale e il personale tutto della Fondazione Casa di Oriani esprimono il più profondo cordoglio per la scomparsa del presidente onorario, prof. Ennio Dirani, manifestando le proprie sentite condoglianze alla famiglia.

“Della “Oriani” – dichiarano – Ennio è stato per molti anni mente e cuore, prima come direttore poi come presidente, contribuendo in particolare, con la sua lungimiranza e la sua forza di studioso, alla crescita e all’affermazione della Biblioteca di storia contemporanea, nonché alla riscoperta e alla valorizzazione della figura di Alfredo Oriani, al quale lo legava una indomita passione per la bicicletta. Un uomo che molto ha dato, non solo all’istituzione che per tanto tempo così degnamente ha rappresentato, ma alla intera cultura ravennate, e del quale è giusto ricordare, in questo momento così doloroso, oltre alla grande levatura intellettuale, le impareggiabili doti di umanità e di simpatia. In concomitanza con i funerali del prof. Dirani, di cui si attende di conoscere la data, la Biblioteca di Storia Contemporanea “Alfredo Oriani” resterà chiusa al pubblico in segno di lutto”.