Ravenna. Passeggiata lungo il Candiano: al via i lavori del primo stralcio della passerella in legno

Inizieranno lunedì 14 ottobre i lavori di realizzazione della passeggiata lungo il Candiano nell’ambito del progetto “Ravenna in Darsena, il mare in piazza” inserito nel “Bando periferie”.

Il primo stralcio prevede la realizzazione di una passerella in legno e acciaio zincato sopraelevata di 80 centimetri, della lunghezza di 280 metri e larga 5 metri e mezzo, lungo via D’Alaggio.

Il cantiere partirà da via Zara verso la testata della Darsena e sarà organizzato per tratti di 50 metri ciascuno, per un totale di 155 giorni. L’impegno economico è di 700mila euro, risorse inserite nel Bilancio 2018 in attesa dello sblocco dei fondi statali del bando periferie.

“Sarà un intervento che offrirà un colpo d’occhio inaspettato sul canale Candiano e che contribuirà in maniera determinante alla rigenerazione urbana della Darsena di città, proprio a poche centinaia di metri da piazza del Popolo – affermano l’assessora alla Rigenerazione urbana Federica Del Conte e Roberto Fagnani, assessore ai Lavori pubblici –. Grazie ad un avanzo di bilancio siamo stati in grado di anticipare questo significativo intervento, un impegno concreto dell’Amministrazione verso una nuova Darsena”.

darsena passerella Bando periferie

Sarà una struttura, accessibile a tutti, che segnerà un riappropriarsi del rapporto con l’acqua e un elemento di collegamento funzionale con tutte le attività che in parte già esistono, con quelle che si potranno sviluppare. Sono previsti spazi di sosta, sedute che si alternano a gradoni, rampe e scalinate. Sarà ornata da fioriere e alberature e dotata di pubblica illuminazione e portabiciclette.

In sintesi la passerella, quando sarà realizzata per intero, sarà lunga 1.140 metri e comprenderà i seguenti principali allestimenti e attrezzature:
una scalinata all’inizio e una alla fine
quattro scalinate distribuite lungo il percorso
due rampe al 5 per cento
una rampa per un ipotizzato futuro pontone di accesso all’acqua anche per disabili
otto luoghi per la sosta con panchine
tre gradonate lungo la via D’Alaggio, di cui una alberata
una gradonata di 25 metri destinata a verde
22 alberi
oltre 1.400 piantine di arbusti, erbe perenni, rampicanti
28 pali per la pubblica illuminazione e 16 luci ad incasso
10 leggii dedicati alla “passeggiata letteraria”
4 gruppi di porta biciclette
6 cestini portarifiuti

darsena passerella Bando periferie

La passerella si propone anche di recuperare il rapporto tra città e acqua attraverso una “passeggiata letteraria” con una sequenza di elementi informativi leggeri, discreti, lungo tutto il percorso, in grado di riportare pillole di contenuto narrativo, poesie, storie, personaggi, poste su leggii. Un viaggio nella memoria, recuperando da diversi autori emozioni e riflessioni su Ravenna: lo storico Strabone, Dante, Boccaccio, Byron, Wilde, James, D’Annunzio, Montale, Pasolini, Valentini, Fo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RavennaNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da alan

    I soldi fanno miracoli, riqualificare parola d ordine,
    ma per la valle della Canna , non c’era manco una quaglia.
    le povere anatre, attendono,
    il silenzio assordante del prode sindaco,
    nessuna indignazione, nessuna manifestazione.
    Anatre mute , anatre morte
    verrete seppellite da una risata,
    le cinque anatre di Guccini unica serenata.

  2. Scritto da Luisa

    Guardando le immagini mi è sembrato un buon progetto per migliorare una zona del centro città. Poi mi sono venuti in mente gli alberi che qualche anno fa furono messi per abbellire piazza Kennedy. La manutenzione fu talmente scarsa che poco dopo morirono tutti. Mi auguro che in questo caso ci sia un responsabile che abbia previsto anche la manutenzione: chi e quando verrà curato questo arredo (anche le parti in legno sono alquanto delicate!)?

  3. Scritto da danilo

    Tranquilli avrà un successo strepitoso!!
    Sarà cosi romantica che non sentiremo più l’aria maleodorante e faremo finta di non vedere tutta quella parte industriale e portuale alla quale fa parte questa Darsena!!
    Siete dei fenomeni, credetemi!

  4. Scritto da Andrea

    Recuperare il rapporto con l’acqua ???? il Candiano è una fogna a cielo aperto. Ma di cosa stiamo parlando? Ma i costi di manutenzione qualcuno (competente) li ha valutati ?