Di giorno rubano il materiale, di notte lo usano ai rave: 2 arrestati dai Carabinieri di Brisighella

Più informazioni su

Due 26enni italiani, residenti uno nel parmense e uno nel ravennate, nel primo pomeriggio di mercoledì sono stati notati dai Carabinieri di Brisighella aggirarsi nei pressi di una discoteca ormai in disuso. Subito dopo un’attività di osservazione i Carabinieri sono entrarti all’interno della struttura abbandonata e hanno trovato i due su un ‘trabattello’ mentre stavano smontando una cassa per ascoltare la musica. I due, entrambi elettricisti, sono rimasti impietriti quando hanno visto i militari dell’Arma. L’apparecchiatura che si apprestavano a rubare l’avrebbero riutilizzata durante i rave party ai quali abitualmente partecipano.

Con loro avevano uno zainetto nel quale i militari hanno trovato chiavi inglesi, pappagalli, cacciaviti, e altri materiali da scasso. La perquisizione dei Carabinieri è stata poi estesa anche all’auto dei due, all’interno della quale erano presenti altri arnesi da scasso. I militari si sono recati anche presso l’abitazione di di uno dei due: all’interno sono stati ritrovati delle luci stroboscopiche,  macchina per il fumo, dei fari, un mixer, due scanner, una busta piena di portachiavi e delle tazzine da caffè. I due hanno subito ammesso di averli rubati il giorno precedente. Sentito il pm di turno, il Dott. Antonio Vincenzo Bartolozzi, i due sono stati arrestati, e messi agli arresti domiciliari in attesa del rito direttissimo. Uno dei due aveva precedenti specifici per furto. Il Gip, il Dott. Coiro, ha convalidato i due arresti. E’ stato chiesto il rito abbreviato il 21 novembre.

Più informazioni su