Pregiudicato 26enne arrestato mentre rubava una bicicletta a Ravenna

Più informazioni su

La Polizia ha arrestato P.S.A., 26enne di origine brasiliana senza fissa dimora per il reato di furto aggravato. Nella mattinata di giovedì 17 ottobre 2019 gli agenti sono intervenuti in viale Berlinguer, di fronte al Palazzo Degli Affari, in seguito ad una segnalazione riguardante un giovane intento a rubare una bicicletta. Il ladro stava sottraendo il mezzo dal cortile della succursale dell’Istituto Tecnico Commerciale.

Intervenuti celermente sul posto, i poliziotti hanno individuato il giovane segnalato che si stava allontanando dal luogo del misfatto. Il 26enne, prontamente fermato dagli agenti, è stato identificato per P.S.A., cittadino brasiliano di 26 anni, senza fissa dimora, con precedenti penali per reati contro la persona, il patrimonio e violazione della disciplina in materia di sostanze stupefacenti.

P.S.A. è stato trovato in possesso di una tronchese, utilizzata per tagliare la catena che aveva sottratto dalla rastrelliera all’interno del cortile della succursale dell’Istituto Tecnico Commerciale. L’uomo aveva nascosto in seguito lo strumento tra alcune piante essendosi accorto del sopraggiungere delle Volanti. I poliziotti, attraverso alcuni codici di protezione apposti sulla bicicletta, sono riusciti a rintracciare la legittima proprietaria, una studentessa dell’Istituto Tecnico Commerciale, alla quale è stato restituito il velocipede.

P.S.A. è stato condotto in Questura dove è stato arrestato per il reato di furto aggravato; il giovane è stato trattenuto nelle camere di sicurezza di viale Berlinguer in attesa della celebrazione dell’udienza di convalida dell’arresto.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RavennaNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Giovanni lo scettico

    Scusate, ma il Brasile è un paese in guerra? Il poverino fuggiva da bombardamenti e massacri, oppure si può serenamente rimpatriare?